Twitter amplia regole su linguaggio d'odio, tutela etnia

Stop al linguaggio che disumanizza in base a razza e nazionalità

Twitter amplia ancora le norme contro il linguaggio d'odio. Il social ha annunciato un nuovo aggiornamento delle regole volto a "proibire un linguaggio che disumanizza le persone in base alla loro razza, etnia e nazionalità".

Il microblog aveva annunciato un passo in avanti contro il linguaggio disumanizzante nel settembre 2018, in seguito a diverse critiche sui contenuti ammessi sulla piattaforma.

All'epoca la società aveva evidenziato che questo tipo di linguaggio poteva avere tra gli effetti anche quello di normalizzare la violenza, non solo sui social ma anche nel mondo reale.

Nel corso del 2019 Twitter aveva esteso le regole per tutelare i gruppi religiosi, e nel marzo scorso ha poi vietato il linguaggio d'odio basato su età, disabilità e malattie.

   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie