5G: Svezia mette al bando Huawei e Zte in asta frequenze

I loro prodotti non potranno essere usati nelle nuove reti

La Svezia mette al bando le cinesi Huawei e Zte nello sviluppo delle reti 5G. Lo rende noto stamani un comunicato dell'Autorità svedese per le poste e telecomunicazioni. Le condizioni imposte alle aziende che parteciperanno all'asta per le frequenze 5G, al via il 10 novembre, prevedono che "nuove installazioni e implementazioni di funzioni centrali... non devono essere realizzate con prodotti dei fornitori Huawei e Zte". In caso di utilizzo di infrastrutture esistenti, "i prodotti Huawei e Zte devono essere eliminati al più tardi il 1 gennaio 2025".

A ricevere l'approvazione per partecipare all'asta sono gli operatori Hi3G Access, Net4Mobility, Telia Sverige e Teracom. L'esame delle domande - evidenzia l'Autorità - è stato condotto "in consultazione con le forze armate svedesi e il servizio di sicurezza svedese, per garantire che l'uso di apparecchiature radio in queste bande non rechi danni alla sicurezza della Svezia".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie