20:03

Bardi, Stato emergenza per la Basilicata

La richiesta del presidente della Regione al Governo

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - POTENZA, 14 NOV - Il presidente della Regione, Vito Bardi, ha "sentito telefonicamente" il Ministro della Salute, il lucano Roberto Speranza, sulla situazione del maltempo: al Governo ha chiesto "per il tramite del Ministro" che "venga adottato lo stato di emergenza per la Basilicata". Lo ha reso noto l'ufficio stampa della Giunta regionale lucana. "Interi comparti produttivi - ha detto Bardi - sono stati messi in ginocchio. La Regione nei prossimi giorni quantificherà i danni subiti dagli operatori nei vari settori".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

20:01

Atp Finals: Berrettini"nel 2020 torno e faccio meglio"

Chiudi
ATP World Tour Finals in London - epa07995954 Dominic Thiem of Austria in action against Matteo Berrettini of Italy during their round robin match at the ATP World Tour Finals tennis tournament in London, Britain, 14 November 2019.  EPA/WILL OLIVER (ANSA) ATP World Tour Finals in London - epa07996049 Dominic Thiem of Austria in action against Matteo Berrettini of Italy during their round robin match at the ATP World Tour Finals tennis tournament in London, Britain, 14 November 2019.  EPA/WILL OLIVER (ANSA) ATP World Tour Finals in London - epa07996070 Matteo Berrettini of Italy in action against Dominic Thiem of Austria during their round robin match at the ATP World Tour Finals tennis tournament in London, Britain, 14 November 2019.  EPA/WILL OLIVER (ANSA) ATP World Tour Finals in London - epa07996054 Matteo Berrettini of Italy reacts after winning his round robin match against Dominic Thiem of Austria at the ATP World Tour Finals tennis tournament in London, Britain, 14 November 2019.  EPA/WILL OLIVER (ANSA) epa07996071 Matteo Berrettini of Italy arrives for his round robin match against Dominic Thiem of Austria at the ATP World Tour Finals tennis tournament in London, Britain, 14 November 2019.  EPA/WILL OLIVER (ANSA) ATP World Tour Finals in London - epa07996053 Matteo Berrettini of Italy in action against Dominic Thiem of Austria during their round robin match at the ATP World Tour Finals tennis tournament in London, Britain, 14 November 2019.  EPA/WILL OLIVER (ANSA) ATP World Tour Finals in London - epa07996051 Dominic Thiem of Austria in action against Matteo Berrettini of Italy during their round robin match at the ATP World Tour Finals tennis tournament in London, Britain, 14 November 2019.  EPA/WILL OLIVER (ANSA) ATP World Tour Finals in London - epa07995969 Matteo Berrettini of Italy in action against Dominic Thiem of Austria during their round robin match at the ATP World Tour Finals tennis tournament in London, Britain, 14 November 2019.  EPA/WILL OLIVER (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 14 NOV - "Mi darei un otto pieno, è stata una stagione straordinaria. Potevo giocare meglio ma sono stato bene in campo nonostante qualche acciacco fisico". Così Matteo Berrettini dopo la vittoria su Thiem alle Atp Finals. "Sto pensando al prossimo anno a sentirmi più forte - aggiunge ai microfoni di Sky -. Voglio essere più competitivo con questi grandi campioni e se dovessi qualificarmi il prossimo anno sarei più pronto. E' una emozione grande che devi imparare a gestire, è una questione di esperienza. Ora la Coppa Davis sicuramente e poi una settimana di stacco".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA






19:27

Caporalato: migranti pagati 1 euro l'ora

Inchiesta Gdf in aziende calzaturiero Empoli svela sfruttamento

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - EMPOLI (FIRENZE), 14 NOV - Operai costretti a lavorare fino a 10 ore al giorno sei giorni la settimana e pagati anche meno di 400 euro al mese, per una paga oraria di circa 1,28 euro. Accadeva in ditte calzaturiere a Empoli, gestite da due cinesi, coniugi, arrestati dalla Guardia di Finanza per bancarotta fraudolenta, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e caporalato. Secondo le indagini, i lavoratori, per lo più africani, tra cui diversi dal Gambia, erano assunti completamente al nero o con contratti formalmente part-time ma poi lavoravano 10 ore al giorno, festivi compresi.
    Nel contratto di lavoro c'è scritto che lavoro due ore al giorno, dalle 9 alle 11 - avrebbe testimoniato uno degli operai africani - in realtà lavoro dalle 9 alle 19 dal lunedì al sabato". "All'inizio percepivo 650 euro mensili, ore 800 - racconta un altro - lavoro tutti i giorni domenica compresa dalle 8 alle 20, con una pausa di 15 minuti per poter mangiare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


19:12

No recita Natale a materna ed è polemica

Per non offendere non cristiani.Preside,'si farà,sarà inclusiva'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MAIOLATI SPONTINI (ANCONA), 14 NOV - Niente recita di Natale, con presepe e natività di Gesù, per i bambini di una scuola dell'infanzia di Maiolati Spontini (Ancona) "per non offendere" i compagni di altre religioni. La decisione ha provocato la reazione negativa di molti genitori che hanno lamentato come "così si discriminano i bambini cattolici" e suscitato varie presi di posizione, da Giorgia Meloni, dal Garante delle Marche, dalla Lega e altri politici. Ma la preside Patrizia Leoni ribalta la decisione presa unilateralmente da due maestre: "la recita si farà e sarà una grande festa inclusiva in cui anche le famiglie di bambini di altre confessioni religiose potranno portare il loro contributo, con fiabe, recite e tradizioni proprie. La vera integrazione non è togliere qualcosa, pensando di urtare con le nostre tradizioni la sensibilità di altre comunità, la vera integrazione è aggiungere, conoscersi, incontrarsi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


18:25

Cucchi:2 cc condannati 12 anni,omicidio

Imputato 'teste' Francesco Tedesco assolto da omicidio

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 14 NOV - I due carabinieri Di Bernardo e D'Alessandro sono stati condannati a 12 anni per omicidio preterintenzionale nel processo per la morte di Stefano Cucchi.
    L'imputato-teste Francesco Tedesco è stato condannato a due anni e sei mesi per falso ed è stato assolto dall'accusa di omicidio preterintenzionale nel processo per al morte di Stefano Cucchi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

18:22

Lippi si dimette dopo ko Cina con Siria

A Dubai finisce 2-1. L'allenatore italiano lascia la panchina

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 14 NOV - Finisce l'avventura di Marcello Lippi alla guida della Cina. Il ct campione del mondo con l'Italia nel 2006 si è dimesso dal suo incarico dopo la sconfitta della nazionale di Pechino contro la Siria (2-1), a Dubai, in una partita valida per le qualificazioni ai Mondiali 2022.
    L'annuncio, come riferisce l'agenzia Xinhua, è stato dato dallo stesso Lippi al termine dell'incontro. "La Siria ha giocato meglio di noi e ha meritato la vittoria - le parole di Lippi a fine match - mi assumo la responsabilità della sconfitta e per questo ho deciso di dimettermi".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA