10:56

Cingolani, con chiusura Nord Stream prezzi aumenteranno

'Rischio inverno difficile, ma non vogliamo misure restrittive'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 02 LUG - La Russia "nel nostro caso ha ridotto del 15% i flussi normali" ma ora ha annunciato che "Nord Stream verrà chiuso due settimane per manutenzione: questo comporterà che ci sarà ancora meno gas e i prezzi aumenteranno perché il mercato del gas è speculativo e ci sarà una ulteriore corsa all'accaparramento. Noi stiamo andando con un ritmo molto regolare e siamo attorno al 60% degli stoccaggi. Dobbiamo arrivare al 90%, un obiettivo raggiungibile". Lo ha detto il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, intervistato da SkyTg24. Il ministro ha anche aggiunto che se la Russia chiudesse i rubinetti del gas, l'Italia subirebbe meno di altri Paesi europei. "E' chiaro però che avremo un inverno difficile e francamente nessuno vuole fare misure restrittive.
    Un conto è dire abbassiamo la temperatura del riscaldamento di un grado, o dire per qualche mese andiamo avanti con le centrali a carbone, perché intanto risparmiamo gas transitoriamente, un conto è dire dobbiamo interrompere le attività. Questo noi cerchiamo di non farlo, però devo dire che siamo in una posizione abbastanza buona in questo momento". (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    10:41

    Del Vecchio: Delfin, alla moglie il 12,5% come ai figli

    Nel testamento quota anche a figlio primo letto della Zampillo

    Chiudi  (ANSA)

    (ANSA) - MILANO, 02 LUG - E' ripartito in parti uguali tra la moglie e i figli l'assetto societario della Delfin, la cassaforte della famiglia Del Vecchio. Lo rende noto la stessa Delfin, a seguito dell'apertura delle disposizioni testamentarie di Leonardo Del Vecchio, morto lo scorso 27 giugno. Sia la moglie, Nicoletta Zampillo Del Vecchio, che i figli, compreso Rocco Basilico, figlio della moglie di Del Vecchio, risultano titolari del 12,5% (ANSA).
       

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      09:03

      'Ndrangheta: Torino, due arresti per faida del 2004

      Cold case riaperto dopo indagini scientifiche Ris di Parma

      Chiudi  (ANSA)

      (ANSA) - TORINO, 02 LUG - Due ordinanze di custodia cautelare sono state eseguite stamani dai carabinieri per un delitto, considerato una vendetta di 'ndrangheta, commesso diciotto anni fa nel Torinese. Il caso, su cui hanno lavorato i Ris di Parma avvalendosi di nuove metodologie scientifiche di indagine, è quello di Giuseppe Gioffrè, ucciso l'11 luglio 2004 a San Mauro, alle porte del capoluogo piemontese. La vittima era originaria di Sant'Eufemia d'Aspromonte (Reggio Calabria) e risiedeva nel paese. Il movente sarebbe da ricercare in una faida risalente agli anni Sessanta. (ANSA).
         

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        05:13

        Nyt, Trump potrebbe annunciare presto corsa per Casa Bianca

        Per presentarsi come perseguitato politico da inchiesta 6/1

        Chiudi  (ANSA)

        (ANSA) - WASHINGTON, 01 LUG - Donald Trump sta accelerando i suoi piani e potrebbe annunciare prematuramente, forse già a luglio, la sua ricandidatura alla Casa Bianca per il 2024. Lo scrive il New York Times, spiegando che si tratterebbe di una mossa per proteggersi in parte delle devastanti rivelazioni emerse dall'inchiesta parlamentare sull'assalto del Capitol e da altre indagini in corso, in modo da rafforzare la sua tesi che si tratta di accuse politicamente motivate. Se si ripresentasse, il tycoon entrerebbe nella corsa come il front-runner, con un consenso tra i repubblicani intorno all'80%.
            La possibile mossa preoccupa una parte del Grand Old Party, per il rischio che la sua discesa in campo catalizzi l'attenzione e distragga dalla campagna per Midterm, dove i repubblicani sono proiettati verso la vittoria di Camera e Senato. Per i dem, invece, sarebbe l'occasione di trasformare il voto di novembre in un nuovo referendum su Trump. (ANSA).
           

          RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

          04:00

          Iran: terremoto magnitudo 6.0, almeno 3 morti

          Altre 19 persone sono rimaste ferite

          Chiudi  (ANSA)

          (ANSA-AFP) - TEHERAN, 02 LUG - Almeno tre persone sono morte e altre 19 sono rimaste ferite in seguito ad un forte terremoto di magnitudo 6.0 che ha colpito la zona meridionale dell'Iran.
              Lo riporta l'agenzia di stampa Irna. L'epicentro del sisma, secondo i dati forniti dal servizio geologico statunitense, si trova a 100 chilometri dalla città portuale di Bandar Abbas, nella provincia di Hormozgan. Le tre vittime sono stare registrate nel villaggio di Sayeh Khosh village, vicino all'epicentro. (ANSA-AFP).
             

            RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

            01:51

            Biden tradisce promessa e apre a nuove trivellazioni

            A rischio lotta a climate change.Protesta ambientalista in vista

            Chiudi  (ANSA)

            (ANSA) - WASHINGTON, 01 LUG - L'amministrazione Biden ha proposto un programma che vieta nuove trivellazioni al largo delle coste atlantica e pacifica ma consente una loro limitata espansione nel Golfo del Messico e al largo dell'Alaska, con la vendita di 11 licenze in 5 anni. In questo modo il presidente tradisce la promessa elettorale di proibire qualsiasi nuovo permesso di trivellazioni per gas o petrolio in terre e acque federali per lottare contro il climate change. E rischia di scontentare sia gli ambientalisti sia l'industria dell'energia fossile, che premeva per una maggiore espansione. (ANSA).
               

              RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

              01:14

              Usa:Google cancella localizzazione se utente va a clinica aborto

              O in altri posti 'sensibili'

              Chiudi  (ANSA)

              (ANSA) - WASHINGTON, 01 LUG - Google ha annunciato che cancellerà la cronologia della localizzazione quando un utente visiterà una clinica per l'aborto, un rifugio contro la violenza domestica o altri posti 'sensibili'. La società di Menlo Park risponde così per la prima volta all'appello ai giganti del web di limitare la quantità di informazioni che raccolgono e che potrebbero essere usate dalle autorità in Stati che puniscono l'interruzione di gravidanza, dopo che la corte suprema ha cancellato la storica sentenza 'Roe v. Wade'. (ANSA).
                 

                RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

                21:58

                Moglie star Nba rompe il silenzio e denuncia violenza domestica

                Giocatore dei Charlotte Hornets Miles Bridges è stato arrestato

                Chiudi  (ANSA)

                (ANSA) - NEW YORK, 01 LUG - La moglie del giocatore degli Charlotte Hornets Miles Bridges ha rotto il silenzio e ha condiviso le strazianti conseguenze di un presunto attacco di violenza domestica che ha portato il campione di basket in prigione.
                    "Odio che si sia arrivati a questo, ma non posso più tacere - ha scritto su Instagram Mychelle Johnson, 24 anni -. Ho permesso a qualcuno di distruggere la mia casa, abusare di me in ogni modo possibile e traumatizzare i nostri figli per tutta la vita". La giovane ha descritto gli abusi attraverso una serie di foto che mostrano graffi sul viso, naso fratturato, un orecchio sanguinante, lividi e contusioni su braccia, schiena e gambe.
                    Quindi ha pubblicato un referto medico in cui si afferma che è stata una "vittima di abusi da parte di un partner maschio" e ha subito tra l'altro una frattura dell'osso nasale e una commozione cerebrale.
                    "Non ho bisogno di compassione, semplicemente non voglio che succeda a nessun altro - ha aggiunto Johnson - Voglio solo che questa persona riceva aiuto, i miei figli meritano di meglio. È tutto quello che voglio. Fa male, fa male tutto, fa male questa situazione, soprattutto ho paura per i miei figli che sono stati testimoni di ogni cosa".
                    Il giocatore dell'Nba è stato arrestato e accusato di violenza domestica: secondo il sito Tmz inizialmente Bridges è fuggito prima che arrivassero gli agenti, poi si è consegnato alla polizia di Los Angeles. Il 24enne è stato poi rilasciato dietro una cauzione di 130.000 dollari. Johnson e Bridges hanno due figli e hanno iniziato a frequentarsi nel 2016. (ANSA).
                   

                  RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


                  Modifica consenso Cookie