21:09

Ragazzo pestato a Colleferro, nel paese di Willy

Sindaco, "fatto inaccettabile, nostre ferite ancora aperte"

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 17 APR - Un ragazzo di 17 anni è stato vittima di un pestaggio nel pomeriggio a Colleferro, cittadina in provincia di Roma già salita agli onori delle cronache per la morte di Willy Duarte Monteiro, il ragazzo di 21 anni, di origini capoverdiane, ucciso in circostanze analoghe. Ad aggredire il 17enne che si trovava su Corso Filippo Turati sarebbe stato un gruppo di tre o quattro ragazzi. Il giovane è stato trasportato in codice rosso in ospedale ma non sarebbe in pericolo di vita. "L'aggressione di oggi pomeriggio è un fatto inaccettabile. Le nostre ferite sono ancora troppo aperte su queste questioni" ha scritto sui social il Sindaco Pierluigi Sanna. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


20:09

Tav: cavo acciaio su autostrada Frejus, traffico sospeso

Polizia e Sitaf stanno rimuovendo ostacoli messi da manifestanti

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - SAN DIDERO (TORINO), 17 APR - Traffico momentaneamente sospeso sull'autostrada del Frejus Torino-Bardonecchia, all'altezza del comune di Bruzolo (Torino), dove una trentina di persone che si sono staccate dal corteo No Tav hanno issato un cavo d'acciaio ad altezza uomo. La Polizia ha sgomberato subito l'autostrada e la Sitaf, la società che gestisce l'autostrada, sta provvedendo alla rimozione degli ostacoli. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

19:58

Serie A: Sassuolo-Fiorentina 3-1

Successo in rimonta per i neroverdi, doppietta Berardi su rigore

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 17 APR - Il Sassuolo batte la Fiorentina 3-1 in un anticipo della 31/a giornata del campionato di serie A. Un successo in rimonta per gli emiliani, che al 45' erano in svantaggio per una rete di Bonaventura al 31'. Nella ripresa, due rigori trasformati da Berardi al 14' e al 17' hanno ribaltato la situazione e al 30' Lopez ha chiuso la sfida con la terza rete degli emiliani. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



19:39

Portavoce di Navalny, 'sta morendo, questione di giorni'

Medici chiedono di vederlo in carcere,'rischia arresto cardiaco'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MOSCA, 17 APR - "La gente di solito evita la parola 'morire'. Ma ora Alexey sta morendo. Nelle sue condizioni, è una questione di giorni". Lo ha scritto su Twitter la portavoce dell'oppositore, Kira Yarmish. I medici vicini a Navalny hanno chiesto di vederlo immediatamente, temendo un arresto cardiaco "da un momento all'altro".
    Il principale oppositore del Cremlino ha smesso di mangiare il 31 marzo per protestare contro le sue pessime condizioni di detenzione, accusando l'amministrazione carceraria di negargli l'accesso a un medico e alle medicine perché soffre di una doppia ernia discale. La sua dottoressa personale, Anastassia Vassilieva e altri tre medici, tra cui un cardiologo, hanno richiesto l'accesso immediato a Navalny, inviando una lettera ai servizi carcerari russi pubblicata oggi sull'account Twitter della Vassilieva.
    A parere del medico, il livello di concentrazione di potassio nel sangue di Navalny ha raggiunto un livello "critico", "il che significa che possono verificarsi una compromissione della funzione renale e gravi problemi del ritmo cardiaco, che possono sopraggiungere da un minuto all'altro".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



18:52

Mille Bauli in piazza, Zero 'non abbiamo paura del palco'

Da Mannoia a Silvestri alla manifestazione a Roma

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 17 APR - "Ciao ragazzi Sono Renato, sono qui con voi per dimostrare che non abbiamo paura di salire su quel palco. La musica ha sempre guarito i cuori di tutti". Così Renato Zero ha salutato tra gli applausi il popolo di lavoratori del mondo dello spettacolo protagonista il 17 aprile a Roma, a Piazza del Popolo, con il flash mob organizzato nel rispetto delle regole precauzionali anticovid di Bauli in piazza, dove artisti si sono mescolati a musicisti, organizzatori, tecnici, del settore per far sentire la propria voce al governo.
    Ai piedi del Pincio un mare di bauli, circa 1000, ognuno con una persona davanti, tutti vestiti di nero e con una maschera sul volto a simboleggiare l'anonimato nel quale li ha lasciati la politica e l'unità con cui manifestano. Tra gli artisti in piazza, Max Gazzè, Fiorella Mannoia, Daniele Silvestri, Manuel Agnelli, Emma, Diodato Alessandra Amoroso. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Modifica consenso Cookie