16:03

Erdogan scuro in volto dopo Tusk-Juncker

Portavoce Ue,Europa-Turchia devono lavorare insieme e lo faranno

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BRUXELLES, 25 MAG - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan è stato ricevuto all'Europa Building dal presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, e dal presidente della Commissione, Jean Claude Juncker. Al termine dell'incontro, sullo sfondo delle tensioni tra Ue e Turchia, non è stata fatta alcuna dichiarazione, ma il turco ha lasciato l'edificio scuro in volto. Il portavoce della Commissione Margaritis Schinas ha scritto su Twitter che "Ue e Turchia devono lavorare insieme e lo faranno". Ieri Erdogan aveva chiesto all'Ue di prendere una decisione sull'adesione della Turchia all'Ue, che non va trattata come un "mendicante" tenuto sulla porta. Prima di partire per Bruxelles aveva affermato che "l'Ue aspetta che sia la Turchia a ritirarsi". Nell'accordo con la Ue sui migranti è prevista la liberalizzazione dei visti, che è tenuta bloccata perché Amkara non rispetta 7 dei 'benchmark' richiesti dall'Ue, e l'apertura di nuovi capitoli negoziali, che si è allontanata dopo la repressione seguita al fallito golpe luglio.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:56

Gentiloni, confronto G7 non sarà facile

Premier, noi impegnati in Iraq, ma si vince su piano cultura

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - BRUXELLES, 25 MAG - "A Taormina ci sarà un confronto su temi che interessano tutta l'umanità, come i cambiamenti climatici, i commerci, le migrazioni, i rapporti con l'Africa.
    Non sarà un confronto semplice, ma l'Italia, che ospita il vertice, cercherà di renderlo un confronto utile e capace di far convergere le posizioni": lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni arrivando al vertice Nato a Bruxelles.
    Gantiloni ha quindi detto che "l'Italia è impegnatissima in Iraq", dove ha la seconda forza militare dopo quella americana, "ma è importante sottolineare che l'impostazione non è solo militare, ma anche politica, coinvolgendo tutte le forze possibili per trovare soluzioni" a sfide come quella del terrorismo. "Il terrorismo si vince sul piano militare ma anche sul paino della cultura", come l'Italia sostiene da sempre, ha detto Gentiloni, che ha sottolineato come a questo fine sia utile l'"unità fra le due sponde dell'Atlantico".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:53

Pattinson, scuola di crimine a New York

In concorso Good Time dei fratelli Safdie che citano Scorsese

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - CANNES, 25 MAG - Lo scenario è la New York ai margini, quella di zone malfamate come i Queens, popolata di tossici, delinquenti, psicopatici. E' lì che si muovono i protagonisti di Good Time, un criminal drama che porta in concorso per la prima volta a Cannes Josh e Benny Safdie, due talenti del cinema indipendente Usa, il cui cinema cita Martin Scorsese e Abel Ferrara. Ed è il film che mette in evidenza le doti interpretative di Robert Pattinson, l'attore inglese partito con la saga Twilight, votato ora al cinema d'autore. E' la storia di due fratelli: rapinano la banca del quartiere e fuggono, inseguiti dalla polizia. Connie (Pattinson) ce la fa, Nick (Benny Safdie, attore e co-regista), il più piccolo e con un ritardo mentale, viene catturato. Da quel momento per Connie comincia una lunga notte per liberare il fratello. "E' stata quasi una scuola di criminalità - dice Pattinson - abbiamo girato in strada, improvvisando. Tutto era basato sulla sorpresa di quello che facevi e intorno avevo delinquenti veri".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:52

Gp Monaco: Vettel dominatore del venerdì

Tedesco su Ferrari da' mezzo secondo a tutti, terzo Raikkonen

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - E' Sebastian Vettel il dominatore delle prove libere del venerdì del Gp di Monaco. Il pilota della Ferrari nella seconda sessione ha fermato il cronometro sul tempo di 1'12''759, quasi mezzo secondo migliore di quello realizzato da Daniel Ricciardo con la Red Bull. A confermare le buone sensazioni per il team di Maranello, il terzo tempo realizzato da Kimi Raikkonen (1'13''283). Molto indietro le Mercedes, con Lewis Hamilton che, dopo aver fatto meglio di tutti la mattina, non è andato oltre l'ottavo tempo (1'13''873).
    Tra Raikkonen ed il campione inglese si sono piazzate le Toro Rosso di Daniil Kvyat (1'13''331) e Carlos Sainz (1'13''400), Max Verstappen (Red Bull, 1'13''486) e Sergio Perez (Force India, 1'13''799). Oltre un secondo di distacco dalla ferrari di Vettel anche per la Mercedes di Valtteri Bottas (1'13''902), solo decimo nel computo dei tempi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:32

Assmann,non più direttore Ducale Mantova

'Mi è stato comunicato, ora aspettiamo Consiglio di Stato'

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MANTOVA, 25 MAG - "Da oggi non sono più direttore di palazzo Ducale, mi è appena stato comunicato dal direttore generale del ministero": Peter Assmann, direttore di Palazzo Ducale di Mantova, la cui nomina è stata annullata dal Tar del Lazio, parla al telefono da Macerata "dove dalla locale università sono stato invitato a parlare delle cose belle che stiamo facendo a Mantova".
    "I miei sentimenti oggi non sono importanti - ha aggiunto - quello che importa è che questa situazione non produca danni al Ducale. Ora dobbiamo solo aspettare la sentenza del Consiglio di Stato".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:17

Manchester, Abedi radicalizzato in Libia

Comunità libica, 'cooperiamo con polizia'.Disse che andava Mecca

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MANCHESTER, 25 MAG - Salman Abedi, il terrorista suicida di Manchester, si è "probabilmente radicalizzato in Libia". Lo dicono all'Ansa fonti della comunità libica di Manchester, mettendo in dubbio che si possa essere 'convertito' all'Isis in Gran Bretagna. E ipotizzando che in Libia possa essere anche chi lo ha aiutato a preparare la bomba. La comunità si sente ora "sotto pressione" nel Regno, ma assicura di aver "sempre collaborato" e di "voler collaborare con la polizia".
    Abedi era stato in Libia di recente e al momento di ripartire "disse alla famiglia che stava andando in Arabia Saudita" per il pellegrinaggio alla Mecca, rivela all'ANSA Mohamed Fadil, "portavoce della comunità libica di Manchester" citando fonti in contatto con la famiglia del terrorista.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


15:08

In 2016 crediti deteriorati a pre-crisi

Abi-Cerved, accelerazione calo sofferenze imprese in 2017-18

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - MILANO, 25 MAG - Crediti deteriorati a livelli pre-crisi nel 2016: a certificarlo è l'outlook Abi-Cerved sulle sofferenze delle imprese italiane che indica un tasso di deterioramento al 2,3% a fine 2016 (era il 3,3% a fine 2015) scendendo al livello del 2008 e scostandosi dal picco negativo (6%) delle recessioni del 2009 e 2013. Per il biennio 2017-2018 è prevista poi un'accelerazione del calo delle sofferenze delle imprese. La riduzione del rischio riguarda ogni dimensione, settore e area geografica. Nello scorrere l'outlook anche il tasso di ingresso in sofferenza per famiglie e imprese evidenzia un miglioramento su base annua (2,5% a fine 2016, rispetto al 2,5 dell'anno precedente). Per le società non finanziarie il tasso di ingresso in sofferenza è passato dal 4,3% di fine 2015 al 3,7% di fine 2016 sebbene sia rimasto ai livelli dell'anno precedente in termini di numero di prestiti (3,8%). Le previsioni indicano una riduzione al 3,3% a fine 2017 per poi scendere ulteriormente al 2,7% a fine 2018.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

15:08

Riforma sanità Trump, -23 mln assicurati

E +14 mln nel 2018. Stime ufficio bilancio Congresso

Chiudi  (ANSA)

(ANSA) - WASHINGTON, 25 MAG - La riforma sanitaria Usa che smantella in gran parte l'Obamacare, approvata a stento alla Camera americana, aumenterebbe il numero delle persone senza assicurazioni di 14 milioni il prossimo anno e di 23 milioni entro il 2026: è la stima dell'ufficio bilancio (bipartisan) del Congresso, che fornisce nuove armi ai democratici in vista del passaggio al Senato, dove anche molti repubblicani sembrano intenzionati a una correzione di rotta. Il numero di coloro che resterebbero privi di assicurazione sanitaria è di poco inferiore a quello previsto dalla prima versione della legge, naufragata per mancanza di voti. Il deficit federale sarebbe ridotto di 119 miliardi di dollari in 10 anni, rispetto ai 150 miliardi stimati per la bozza iniziale.
    L'ex presidente Usa Barack Obama ha affermato di essere particolarmente orgoglioso della sua riforma sanitaria, da cui "hanno tratto giovamento 20 milioni di persone". Adesso, ha aggiunto parlando da Berlino, la tutela sanitaria è "complessivamente minacciata".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Pubblicità