Rossi, sì obbligo mascherine fuori casa

'Voglio fare ordinanza, esecutiva quando Dpi distribuiti'

- "Le abbiamo già in cassa e siamo convinti che le mascherine siano una forma di protezione primaria. Domani dunque firmerò un'ordinanza che le renderà obbligatorie per tutti e che sarà ragionevole e calibrata". Così il governatore toscano Enrico Rossi confermando la volontà di adottare un'ordinanza che rende obbligatoria la mascherina fuori casa. "Ci raccorderemo con i Comuni per fare in modo che questi dispositivi siano distribuiti" gratis a tutti i toscani. Entro domani decideremo" le modalità di utilizzo e poi firmerò".

La decisione era stata anticipata con un post su Fb: "Leggo sui giornali che sono ripresi troppi comportamenti sbagliati da parte dei cittadini e che ci sono troppi assembramenti. Per questo oggi stesso voglio fare un'ordinanza che rende obbligatorio l'uso della mascherina all'esterno delle abitazioni".  "La mia intenzione - spiegava Rossi - è che l'ordinanza diventi esecutiva comune per comune a partire dalla data nella quale il Comune stesso ci comunicherà di avere effettuato la consegna a domicilio" della mascherine che la stessa Regione distribuirà alle amministrazioni comunali gratuitamente: come ricordato nello stesso post da Rossi sono 10 milioni di dispositivi, "quasi tre mascherine a testa" per ciascun toscano e ne sono state ordinate "altre dieci milioni di mascherine. Vogliamo dare continuità a questa iniziativa di prevenzione primaria, in linea con le indicazioni" Oms. "Questa iniziativa vuole anche colpire l'odiosa speculazione che in certi casi sulle mascherine si è registrata anche in Toscana.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie