Unione consumatori, +422 euro a Bolzano

Seguono Verona e Bari, in media 172 euro a famiglia

(ANSA) - ROMA, 16 LUG - Il raffreddamento dell'inflazione stimato dall'Istat è "un'ottima notizia", secondo l'Unione nazionale consumatori ma anche un tasso dello 0,7% significa 172 euro in più l'anno in media a famiglia e l'esborso raggiunge 422 euro a Bolzano. Con l'inflazione all'1,4%, Bolzano non è la città con il tasso più alto (il record appartiene a Bari, +1,7%), ma si conferma quella con la maggior spesa aggiuntiva. Al secondo posto per rincari si classifica Verona, dove il rialzo dei prezzi dell'1,5% determina un aggravio pari a 389 euro, terza Bari, dove l'inflazione a +1,7%, comporta una spesa supplementare pari a 354 euro. La città più conveniente è, invece, Perugia, addirittura in deflazione, dove l'abbassamento dei prezzi dello 0,1% genera un risparmio annuo di 23 euro. Al secondo posto Ancona (+0,1%, pari a rincari di 22 euro) e al terzo Cagliari, +0,2%, con un aumento del costo della vita pari ad appena 42 euro.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol