"Corte dei conti vive nelle autonomie"

In vista incontri per potenziamento della sede bolzanina

(ANSA) - BOLZANO, 21 FEB - "La Corte dei conti vive nelle autonomie. L'Alto Adige è un modello d'autonomia particolare, che richiede investimenti e sensibilità". Lo ha detto il procuratore generale della Corte dei conti Alberto Avoli, intervenendo a Bolzano in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario. Avoli ha annunciato incontri a livello provinciale per quanto riguarda il potenziamento della sede bolzanina.
    "La Corte dei conti è a servizio dei cittadini, tutelando le loro risorse", ha ribadito Avoli, ricordando anche la struttura regionale delle procure, che in questo modo "vivono nel territorio e avvertono le sensibilità del territorio".
    Il procuratore regionale ad interim, Paolo Evangelista, ha invece evidenziato il possibile contributo della Corte dei conti nel perfezionamento del modello autonomistico. Secondo Evangelista, va infatti perfezionato il sistema di controllo dell'erogazione di contributi, come per esempio per la realizzazione di opere viarie in montagna.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie