Sanità: riaperti i Punti nascita a Cles e Cavalese

Benetollo, "In atto una ricognizione progetti e delle attività"

(ANSA) - TRENTO, 01 GIU - Sono ripresi a Cles le attività dell'Unità operativa di ostetricia e ginecologia dell'ospedale delle Valli del Noce, avvenuta stamattina a conclusione della fase d'emergenza Covid-19. Presente il direttore sanitario di Apss, Pier Paolo Benetollo che, a proposito della necessità di aver dovuto riorganizzare la logistica di tutto l'ospedale per far fronte all'emergenza, ha ricordato che il personale ha dovuto rendersi disponibile per attività diverse, recuperando competenze e conoscenze: "Adesso è importante sapere cosa può essere ancora utile, in termini di qualità e quantità, rispetto a quanto è stato fatto. È in atto una ricognizione dei progetti e delle attività, così da capire assieme ai clinici quali prassi e procedure merita continuare ad attivare", ha detto Benetollo.
    Presenti anche il presidente della Provincia Maurizio Fugatti e le assessore provinciali Stefania Segnana e Giulia Zanotelli. "I presidi di sanità territoriale dimostrano la propria eccellenza nei casi di emergenza. Credo che anche a livello nazionale debba cambiare l'approccio in questo senso, come su altri aspetti, ad esempio in una maggiore disponibilità di posti per le scuole di medicina", ha commentato Fugatti.
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Videonews Alto Adige-Südtirol

      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie