Agricoltura: progetto pilota per migranti in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 27 NOV - Si è concluso con la consegna degli attestati ai partecipanti il progetto pilota "Soul Garden" della formazione professionale di lingua tedesca rivolto a persone con background migratorio.
    La forte richiesta di collaboratori nel settore dell'agricoltura si confronta spesso con la carenza di formazione e di conoscenze linguistiche da parte di persone immigrate. A questo scopo la formazione professionale di lingua tedesca ha varato il progetto pilota Soul Garden. L'iniziativa è stata promossa dalla cooperativa sociale "Spirit" in collaborazione con l'Hotel Castel Fragsburg di Merano, il Servizio di coordinamento dell'aggiornamento professionale di lingua tedesca, il Centro di formazione di Laimburg, la Comunità comprensoriale del Burgraviato, il Centro di mediazione al lavoro di Merano e la scuola di lingue alpha beta piccadilly.
    Il progetto "Soul Garden", al quale hanno preso parte 8 persone, si è svolto da marzo a novembre nell'ambito di un'area agricola vicino a Castel Fragsburg a Merano e si è articolato in 500 ore di formazione/orientamento pratico e 900 ore di teoria su materie riguardanti la frutticoltura ed il giardinaggio, ma anche l'alfabetizzazione, la lingua e la cultura locale. "Grazie al coinvolgimento di numerosi partner è stato elaborato un progetto pilota in grado di promuovere le competenze professionali e linguistiche di persone con background migratorio particolarmente svantaggiate nell'ambito del mercato del lavoro. In questo modo sono state poste le basi per ulteriori future iniziative in questo settore", commenta l'assessore Philipp Achammer. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Videonews Alto Adige-Südtirol

        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie