A Castelluccio anticipo di fioritura

Colori dei fiori conquistano la scena nonostante macerie sisma

Le macerie per una volta restano sullo sfondo e a conquistare la scena è il giallo che domina il Pian Grande per un antipasto della fioritura vera e propria che ha reso celebre nel mondo Castelluccio di Norcia.
    Quest'anno già bene visibile a metà giugno mentre il culmine sarà raggiunto tra fine mese e inizio luglio.
    Il giallo è il colore della senape selvatica e del dente di leone, piante che nascono tra la lenticchia e che, insieme ai fiori spontanei, regalano ai tanti visitatori che salgono a quasi 1.500 metri di quota. Ma a suscitare la curiosità dei turisti e soprattutto in chi da sempre vive e lavora a Castelluccio sono i fiori violacei che sono comparsi a macchia di leopardo sulle montagne che circondano la grande piana.
    "Non l'avevamo mai visti prima, in tanti anni che siamo qui è la prima volta e non sappiamo nemmeno che specie sono", commentano Gilberto Brandimarte del "Sibillini ranch" e Gianni Coccia, portavoce degli agricoltori di Castelluccio.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere