Archeologia e natura alla Villa Romana di Almese (TO)

Almese - Spettacolo teatrale


Il sito archeologico della Villa Romana di Grange di Rivera, resti di un insediamento abitativo che  risale al I secolo d.C., è un complesso che sorge a mezza costa, in alto rispetto all'antistante pianura tanto da situarlo in una posizione climaticametne favorevole e di particolare interesse panoramico: dalla collina morenica di Rivoli, al Pirchiriano, alle montagne dell'alta valle di Susa, al Rocciamelone e alle più dolci pendici del colle del Lys.
La villa, il più grande edificio privato di epoca romana del nord Italia, era un vasto complesso di circa 5000 metri quadrati e si sviluppava su più livelli e contava due piani edificati  attorno a un grande cortile centrale porticato.
Sabato 23 settembre dalle ore 18,00 alle ore 21,00 presso l'area archeologica della villa si svolgerà uno spettacolo teatrale classico, la commedia “Fratelli” (Adelphoe) di Terenzio, realizato dalla Compagnia giovanile Berteatro di Rubiana.
Domenica 24 settembre l'area archeologica sarà aperta dalle ore 14,00 alle ore 18,00 grazie alla collaborazione dei volontari dell'associazione ArCA, in coincidenza con la VIII Giornata del Patrimonio artistico in Valle di Susa, nell'ambito del progetto “Valle di Susa – Tesori d'arte di Cultura Alpina in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino.
Nella giornata si svolgerà una rievocazione storica da parte del gruppo “Okelum”.

Si precisa che, per motivi di sicurezza, non saranno ammessi visitatori con zaini, trolley e borse ingombranti.




Località Grange di River, a, Almese, (Torino)

+39.0119350201

cultura@comune.almese.to.it

Modifica consenso Cookie