Teatro Storchi

Modena - Teatro

Nella seconda meta' del XIX secolo, il commerciante Gaetano Storchi fece costruire l'omonimo teatro, realizzato dall'architetto Vincenzo Maestri. Lo Storchi sorse con una struttura architettonica a duplice facciata: quella principale, rivolta verso piazza, e quella occidentale verso il passeggio delle mura, eseguita in stile greco-romano. L'architetto elaborò un progetto formalmente, elegante ed armonioso, modernamente dotato di locali di servizio, ridotto, fumoir, caffè. La sala esibiva la copertura a catino dipinta da Fermo Forti e raffigurante l'apoteosi di Gioacchino Rossini e Carlo Goldoni. Dalla scala del secondo ordine si accedeva al foyer comunicante con le terrazze. Nel 1893, si riscontrarono cedimenti nella volta che, unitamente alla cattiva acustica del teatro e a "stacchi" nel palcoscenico, ne determinarono una radicale ristrutturazione, affidata a Luigi Sfondrini di Milano, che provvide al rifacimento della copertura, a una leggera modifica della curvatura della sala e alla costruzione (1895) della seconda loggia ovest. Negli anni seguenti si registrarono continui interventi di modifica e rastauro. Assunto in gestione dal Comune di Modena nel 1981, ha ripreso la sua intensa attività nel 1986.

Largo Garibaldi, 15, Modena

Telefono:

Costo:
Riduzioni:
Orario:

Modifica consenso Cookie