Basilicata

Agricoltura: Cia, produzione 2021 segnata dal caldo africano

La coltivazione del pomodoro più colpita del comparto ortofrutta

(ANSA) - POTENZA, 11 AGO - "L'agricoltura lucana è stata messa a dura prova dall'elevato caldo africano, con la campagna del pomodoro che ha registrato un arretramento nelle quantità prodotte e raccolte": lo ha reso noto la Cia (Confederazione italiana agricoltori) riferendosi ai dati della stagione 2021.
    Luglio, è scritto in una nota dell'organizzazione di categoria, è stato il mese più caldo della storia con "ben 1,4 gradi di temperatura sopra la media europea che, associato alla carenza idrica e ai disservizi per l'irrigazione che hanno interessato numerose aree agricole - tra le quali il Metapontino e la Val d'Agri - ha caratterizzato la stagione estiva 2021".
    Per la Cia, "la tropicalizzazione del clima ha creato un vero e proprio shock termico e idrico capace di causare la distruzione delle piante o un danno che pregiudica una buona parte del raccolto, una situazione estremamente preoccupante sulla quale è necessario si intervenga per aiutare i produttori in difficoltà". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie