Basilicata
  1. ANSA.it
  2. Basilicata
  3. >ANSA-IL-PUNTO/Covid: la Basilicata attende la discesa dei casi

>ANSA-IL-PUNTO/Covid: la Basilicata attende la discesa dei casi

Altri tre decessi. Cinque ricoverati in terapia intensiva

(ANSA) - POTENZA, 02 FEB - In meno di un mese, dallo scorso 3 gennaio ad oggi, sono 50 i decessi di lucani registrati dalla task force sulla pandemia da coronavirus: un dato sicuramente molto significativo per una regione piccola e poco popolosa come la Basilicata. Le ultime due vittime - una persona di Potenza e una di Lavello (Potenza) - hanno fatto salire il bilancio totale a 662. Nel quotidiano bollettino di aggiornamento, è stato segnalato anche il decesso di una persona che era residente a Caprarica di Lecce (Lecce).
    Gli altri "numeri" di giornata permettono di dire che i contagi sono stabili e che quindi il picco della quarta ondata sembra ormai toccato anche in Basilicata, con un calo atteso per i prossimi giorni. In particolare, ieri sono stati processati 6.334 tamponi (molecolari e antigenici): ne sono risultati positivi 1.072, dei quali 1.023 riguardano persone residenti in regione (610 in provincia di Potenza e 413 in quella di Matera).
    Ancora una volta, con 145 casi, è la Città dei Sassi a guidare la classifica regionale, seguita da Potenza (105), Policoro (48), Pisticci (35), Scanzano Jonico (32) e Rionero in Vulture (31).
    Le guarigioni registrate nelle ultime 24 ore sono state 819, delle quali 797 di persone residenti in regione (in totale 44.773). E così i lucani attualmente positivi sono 19.317, dei quali 19.224 in isolamento domiciliare. Negli ospedali di Potenza e di Matera sono ricoverate 93 persone (una meno di ieri), cinque delle quali (tre al San Carlo e due al Madonna delle Grazie) sono curate in terapia intensiva.
    Per quanto riguarda le vaccinazioni (ieri ne sono state effettuate 4.471) sono "462.765 i lucani che - è scritto nel bollettino della task force - hanno ricevuto la prima dose (83,6 per cento), 424.587 quelli che hanno ricevuto anche la seconda dose (76,7 per cento) e 300.856 (54,4 per cento) quelli che hanno ricevuto la terza". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere


      Modifica consenso Cookie