Draghi, difficile rinunciare al gas immediatamente

'Ma il punto di arrivo restano le rinnovabili'

Redazione ANSA BRUXELLES

"Nel lungo periodo è sulla strategia delle rinnovabili che bisogna puntare. Ma se i prezzi del gas salgono, si pone un problema anche di finanziare questo percorso. Ed è difficile rinunciare al gas immediatamente per molti Paesi". Lo dice il premier Mario Draghi da Bruxelles in conferenza stampa. "Il punto di arrivo è chiaro che non può che essere le rinnovabili", aggiunge Draghi spiegando che  sull'energia "siamo stati espliciti con la necessità di preparare subito uno stoccaggio integrato con le scorte strategiche. Dobbiamo proteggere tutti i Paesi dell'Ue in egual misura". Il caro prezzi dell'energia, ha detto Draghi, "mostra la necessità di avere una strategia che punta all'autonomia strategica dell'Unione ed è su questo che la Commissione comincerà a lavorare". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA