Energia: think-tank, Algeria buon partner per le rinnovabili

Ecfr, a lungo termine più che nel gas, ma Algeri deve volerlo

Redazione ANSA IL CAIRO
(ANSA) - IL CAIRO, 06 OTT - L'Algeria "è molto più promettente per l'Europa come partner a lungo termine nelle energie rinnovabili" piuttosto che per gli idrocarburi: lo si sostiene nella sintesi di un rapporto pubblicato oggi dallo "European Council on Foreign Relations" (Ecfr).

"Gli ambiziosi obiettivi climatici, fondi abbondanti e l'esperienza tecnica dell'Europa" rendono il continente "ben posizionato per aiutare l'Algeria a dare il via a una solida transizione energetica, se il paese" nordafricano "sceglierà di percorrerla", aggiunge quello che si presenta come "il primo think tank pan-europeo".

"In un dialogo ad alto livello sull'energia questo mese, funzionari dell'Ue e algerini si riuniranno per la prima di molte discussioni finalizzate a rimodellare il futuro del loro partenariato energetico", prevede l'Ecfr ricordando che finora "i leader del paese hanno adottato solo misure minime per costruire capacità di energia rinnovabile e rimangono concentrati sull'aumento degli investimenti in idrocarburi".

"L'incremento della domanda di esportazioni di petrolio e gas dell'Algeria ha temporaneamente ridotto la pressione per la riforma interna, anche nel settore energetico", argomenta Andrew Farrand, l'autore del rapporto. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA