Design & Giardino

Aprirà a Londra il primo pensionato per la comunità LGBT+

Tonic Housing a Vauxhall nel complesso di Bankouse disegnato da Norman Foster

Tonic Housing @Tonic Housing © Ansa
  • Redazione ANSA
  • 02 marzo 2021
  • 19:58

La prima comunità di pensionati LGBT + della Gran Bretagna aprirà a Londra entro la fine dell'anno, dopo essersi assicurata un prestito multimilionario dal sindaco della città, ha annunciato un'associazione per l'edilizia abitativa, Tonic Housing. Il prestito di 5,7 milioni di sterline (6,6 milioni di euro) della Greater London Authority aiuterà ad acquistare 19 proprietà nell'area di Vauxhall, nel sud della capitale britannica. La vendita delle case di proprietà condivisa con una o due camere da letto ai piani superiori del complesso residenziale di Bankhouse progettato da Norman Foster sulle rive del Tamigi inizierà nei prossimi mesi. È probabile che i prezzi partano da £ 135.000 per una quota del 25 percento di un appartamento con un letto e £ 180.000 per una quota del 25 percento di un appartamento a due letti. Tonic Housing ha definito il programma una "pietra miliare importante". "Non vi è alcuna offerta di assistenza LGBT + attualmente in funzione nel Regno Unito, nonostante ci sia un bisogno e una domanda chiaramente definiti all'interno della comunità LGBT +", ha aggiunto. La società ha detto che "affermare LGBT +" significa che l'assistenza, gli eventi, i servizi e il supporto allo sviluppo sarebbero compatibili con le persone LGBT +, ma non escluderebbe le persone che non si identificano come tali.


"Stiamo facendo la storia oggi, realizzando un sogno di lunga data di fornire un luogo sicuro per le persone LGBT + anziane in cui vivere bene, in una comunità in cui possono essere se stesse e godersi la loro vita in età avanzata", ha affermato Anna Kear, amministratore delegato di Tonic Housing. Comunità di vita assistita simili potrebbero essere create a Londra e in altre città, ha aggiunto. Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha affermato che il sostegno dell'autorità locale è in linea con la reputazione della città come "aperta, diversificata (e) inclusiva". "I londinesi più anziani meritano di poter godersi i loro ultimi anni in comodità e sicurezza, circondati da una fiorente comunità solidale", ha aggiunto. Tonic è stato istituito nel 2014 per affrontare ciò che diceva essere "i problemi della solitudine e dell'isolamento delle persone LGBT + anziane e la necessità di alloggi specifici e fornitura di sostegno". Si è concentrato su Londra per il suo primo progetto perché ha la più grande popolazione LGBT + anziana, stimata in 145.000 persone.
In Usa ne esistono già diverse prima fra tutti quella lussuosa di Palmspring. Leggi l'articolo

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie