Design & Giardino

L’orto nel giardino di casa è biologico e si impara on line

Una agroecologa fa il tutto esaurito con il corso per aspiranti coltivatori

null © Ansa
  • Redazione ANSA
  • 18 aprile 2021
  • 10:28

In tempi di pandemia e di digitalizzazione, l'arte di coltivare la terra si impara on line. Corinna Raganato, agrotecnica laureata al Cà Foscari di Venezia, ha ideato un percorso formativo on line per aspiranti orticoltori biologici.
L'iniziativa ha fatto il tutto esaurito con partecipanti da tutta Italia e anche dall’estero. Si sono collegati su Zoom da Strasburgo, Praga, Berlino e dal Portogallo, oltre che da tutta Italia. Un boom di partecipazioni (oltre 50 iscritti a questo ciclo di incontri iniziato il 21 febbraio 2021 e conclusosi pochi giorni fa) che dimostrano il crescente interesse per l’orticoltura biologica. I prossimi corsi on line sono previsti dopo l'estate. 
“Durante la pandemia la gente ha capito che coltivare l’orto nel giardino di casa è un’opportunità: ci si garantisce l’autosufficienza alimentare", spiega Raganato - il percorso è rivolto a tutti con l’obiettivo di fornire conoscenze di base sulle principali tecniche di coltivazione biologiche applicando i principi dell’agroecologia”.
Il percorso per gli aspiranti ortolani si è svolto in modalità di videolezione in diretta. Attraverso slides, foto e video, Raganato insegna il metodo di coltivazione biologico e agroecologico dell'orto. Si impara come fertilizzare un orto, come irrigare, come impostare le aiuole evitando fenomeni di infertilità come la crosta e il compattamento.
 L'agroecologia è la scienza che applica i principi dell’ecologia alla produzione di alimenti e alla gestione di agroecosistemi. Il percorso sull'orto biologico della docente agroecologa che vive a Castelfranco Veneto (TV) ha il sostegno di varie istituzioni e della Scuola Esperienziale Itinerante di Agricoltura Biologica di cui fa parte (www.scuolaesperienziale.it). Una scuola per aspiranti agricoltori e tecnici biologici professionisti.
Non si tratta di una prima volta. Con l’esplosione della pandemia nei primi mesi del 2020, la Raganato  aveva deciso di spostare i corsi previsti inizialmente in presenza in modalità on line e già subito ha avuto 70 partecipanti. Tra loro anche un ragazza dall’Inghilterra.

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie