Germania, da 36% la quota dei suv crescerà a 45% nel 2026

Stime Center for Automotive Research, in linea con altri mercati

Redazione ANSA ROMA

 Anche se in numerosi centri urbani della Germania la popolazione manifesta una evidente contrarietà nei confronti dei suv di maggiori dimensioni a causa del loro maggiore fabbisogno di spazio ed energia, al livello del mercato globale di quel Paese il boom dei vari Geländewagen - cioè dei fuoristrada - non accenna a placarsi.
    Anzi, si prevede che la quota dei suv continuerà a crescere passando dall'attuale record tedesco del 35% (primo semestre 2021) al 45% nel 2026.
    Lo sostiene Ferdinand Dudenhöffer, professore alla Università di Duisburg-Essen e direttore del Center for Automotive Research (CAR), precisando che il successo di questa tipologia è legato soprattutto alla crescita dell'offerta - attualmente in Germania sono disponibili 120 diversi suv, di cui 11 completamente elettrici - ed al gradimento presso ampie fasce di clientela dei modelli compatti.
    La quota raggiunta in Germania e quella prevista a medio termine non deve stupire: Dudenhöffer ha citato le attuali livelli di penetrazione dei suv in Svezia e Svizzera, dove sono ancora di più dominanti rispettivamente con quote del 47,2 e 45,7% per non parlare degli Stati Uniti, dove quasi il 51% delle immatricolazioni è rappresentato da suv.
    Oltre ai classici marchi di fuoristrada come Jeep e Land Rover, anche altri produttori hanno aumentato la loro quota suv In Germania: Volvo è al 77%, Mazda al 62% e Seat, la Casa spagnola del Gruppo Volkswagen, al 56%.  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie