Detroit priva del Salone organizza il Motor City Car Crawl

In agosto una 'passeggiata' nelle piazze per vedere le novità

Redazione ANSA ROMA

Conosciuta come capitale mondiale dell'auto per la presenza dei tre 'big' General Motors, Ford e Chrysler, Detroit non rinuncia alla tradizionale funzione di passerella della produzione Usa, che fino al gennaio 2019 si identificava con il Naias ( North America International Auto Show) poi cancellato per Covid nell'edizione prevista per il giugno del 2020 ed ancora annullato all'inizio del 2021.
    Ora la Detroit Auto Dealers Association (DADA) assieme alla associazione Downtown Detroit cerca di porre rimedio a questo 'vuoto' con un evento di beneficenza che coinvolgerà tutta la città da giovedì 5 agosto fino a domenica 8 agosto. Nell'ambito del Motor City Car Crawl (letteralmente uno 'struscio' nella città dell'automobile) i concessionari dell'area di Detroit presenteranno i nuovi modelli in sei parchi del centro, tra cui Beacon Park, Cadillac Square, Campus Martius, Capitol Park, Grand Circus Park e Spirit Plaza.
    Per sabato 7 agosto è prevista una serata di beneficenza a pagamento - com'era traduzione al Naias - con intrattenimento dal vivo, per raccogliere fondi destinati agli otto enti di beneficenza Boys & Girls Clubs, Boys Hope Girls Hope Detroit, Children's Center, The Children's Foundation, Detroit PAL, Judson Center, March of Dimes Metro Detroit e University of Michigan C.S. Mott Children's Hospital. Al riguardo il sindaco Mike Duggan ha affermato di essere grato a DADA e DDP per aver creato questo meraviglioso evento di beneficenza a favore di coloro che nella nostra comunità hanno bisogno del nostro sostegno". In una intervista rilasciata al quotidiano Detroit News il direttore esecutivo di DADA Rod Alberts ha detto che "Gli enti di beneficenza hanno sempre avuto una grande occasione al Salone dell'auto per raccogliere fondi - ha detto il direttore esecutivo di DADA Rod Alberts - Sono passati un paio d'anni e gli enti di beneficenza hanno attraversato momenti difficili.
    Vogliamo fare di nuovo un evento in città e provare a raggiungere due obiettivi: raccogliere fondi per gli enti di beneficenza e aiutare a far ripartire la città, i ristoranti e le attività commerciali".
    L'associazione DADA sta ancora lavorando a piani per riportare in vita il Naias per l'autunno del 2022. Secondo quanto riportato dal Detroit News la normale effettuazione del Salone dell'auto genera circa 400 milioni di dollari di attività economica indotta nella città del Michigan. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie