India, raduno supercar finisce in sequestro per tasse evase

Per aggirare life tax, registravano le auto in Stati meno esosi

Redazione ANSA ROMA

In India, un gruppo di proprietari di supercar aveva deciso di organizzare un raduno nel giorno dell'indipendenza del Paese, ma mentre le 15 Lamborghini, Ferrari, Rolls-Royce Porsche e Mercedes-AMG sfilavano per le strade di Hyderabad capitale dello Stato di Telangana (conosciuto anche come Andhra Pradesh) un blitz della polizia ha immediatamente trasformato il momento 'ostentativo' in un vero e proprio sequestro conservativo.
    Controllati patenti e libretti e soprattutto i documenti di esenzione dalle sovrattasse, a 11 dei 15 proprietari (tutti con età compresa fra 25 e 35 anni, si legge su Times of India) è stata contestata l'evasione della cosiddetta 'life tax'.
    Immatricolati negli altri Stati indiani del Puducherry, Tamil Nadu e Karnataka (che impongono aliquote più basse) alla circolazione di queste auto di lusso in Telangana avrebbero dovuto corrispondere versamenti che non sono mai stati fatti.
    Il maxi sequestro, riporta la stampa indiana, è arrivato dopo mesi di controlli effettuati all'insaputa dei proprietari, anche attraverso la fitta rete di video sorveglianza sulle strade di Hyderabad.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie