Salone Ginevra febbraio 2022 confermato nuovo formato ibrido

Evento fisico e dirette streaming che ampliano copertura globale

Redazione ANSA Roma

A pochi giorni dell'annuncio dato dagli organizzatori del Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra e dall'ente governativo Qatar Tourism e relativo ad un accordo di partnership per lo sviluppo e l'implementazione di un nuovo Motor Show nell'emirato presso il Doha Exhibition & Convention Center (DECC), Sandro Mesquita Ceo del Geneva International Motor Show (GIMS) e il suo staff hanno fornito informazioni più dettagliate sull'edizione 2022 dell'evento ginevrino, che "sarà ancora più globale, più appassionante e più ricco di nuove esperienze rispetto al passato".
    Con questo nuovo progetto gli organizzatori intendono offrire all'Industria automobilistica non solo una cornice prestigiosa, ma anche una piattaforma orientata verso il futuro e mirata a far progredire lo sviluppo. L'obiettivo è di rendere il Salone dell'Auto di Ginevra l'appuntamento globale più influente per l'Industria dell'auto del futuro. Il GIMS 2022 - in calendario dal 17 a 27 febbraio - sarà per i visitatori un evento ancora più atteso, dove si apriranno per la prima volta importanti orizzonti sui temi del settore a livello globale.
    "Come sappiamo, oggi il settore dell'auto è soggetto a trasformazioni più rapide rispetto al passato - ha commentato Mesquita - con lo sviluppo della 91ma edizione del GIMS abbiamo ridefinito e rinnovato il concetto del tradizionale Salone dell'Auto per gli anni a venire. Il nuovo format del GIMS 2022 tiene soprattutto conto delle mutate abitudini del pubblico nei confronti dei media, delle differenti decisioni sugli acquisti e sull'offerta di intrattenimento. Per noi è anche molto importante che il GIMS rispecchi non solo il cambiamento, ma che lo promuova in modo attivo e lo renda più accessibile con l'introduzione del nostro palcoscenico, degli 'Accelerator Hubs' e del networking".
    Per la prima volta il GIMS 2022 offrirà un importante palcoscenico, sul quale prenderanno la parola rappresentanti di spicco con relazioni e keynote. Gli esperti potranno agire in modalità interattiva, rispondendo alle tante domande che caratterizzano l'oggi e il domani del mondo automotive. Il programma sarà completato dai cosiddetti 'Accelerator Hubs', colloqui meno formali con scambio di pareri in diretta tra partecipanti ed esperti, nonché attraverso networking. L'evento terminerà con un gala-dinner VIP.
    Le giornate riservate alla stampa (17 e il 18 febbraio 2022) saranno - si legge nella nota degli organizzatori - nella prossima edizione del Salone dell'Auto di Ginevra, ancora più esclusive, in modo che i maggiori giornalisti e opinion maker del mondo possano meglio accedere al Salone approfondendo la conoscenza di auto, tecnologie e prodotti. Ogni Espositore avrà la possibilità di trasmettere le sue conferenze stampa in diretta attraverso la piattaforma digitale del GIMS, una soluzione questa che consentirà per la prima volta a molti addetti ai lavori ed appassionati di auto di quasi 200 Paesi in tutto il mondo di accedere virtualmente al Salone dell'Auto di Ginevra.
    L'edizione 2022 del Salone dell'Auto di Ginevra sarà più attraente anche per i visitatori e chi si accinge ad acquistare una nuova auto: una speciale pista consentirà infatti anche al pubblico - oltre che ai rappresentanti dei media - di provare in movimento gli ultimi autoveicoli a basse emissioni. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie