Best in Classic, omaggio a eccellenze del collezionismo auto

Voluto da Ruoteclassiche. Premi a Lamborghini, Porsche, Maserati

Redazione ANSA ROMA

Il mondo del collezionismo dell'auto ha reso omaggio alle sue eccellenze consacrando vetture, personaggi e aziende che nell’ultimo anno si sono distinti per originalità e talento. Lo ha fatto attraverso il progetto - intitolato proprio Best in Classic - realizzato da Ruoteclassiche, il magazine della Editoriale Domus che da trentacinque anni racconta a tutto tondo l’appassionante mondo delle vetture storiche e da collezione.

Forte della sua esperienza e della impareggiabile conoscenza del settore, Ruoteclassiche ha voluto istituire un premio inedito e di grande prestigio che identifica gli uomini, i luoghi, i progetti e i lavori più meritevoli con un focus specifico sugli ultimi dodici mesi. “Best in Classic - ha commentato David Giudici, direttore di Ruoteclassiche - rappresenta il nostro sentito omaggio a chi ha contribuito alla crescita sociale, culturale ed economica del settore dell’auto heritage. Un mondo di meravigliosa e pura passione”.

I vincitori delle dodici categorie sono stati votati da una giura di esperti convocata per l’occasione e coordinata dal direttore di Ruoteclassiche David Giudici. Era composta dal due volte campione di rally del mondo Miki Biason, dal car designer Carlo Ludovico Borromeo, dallo scrittore ed ex pilota Carlo Cavicchi, dalla regolarista Himara Bottini e dalla giornalista e conduttrice tv Savina Confaloni.

Facevano parte della giuria anche Antonio Ghini, per vent’anni direttore della comunicazione Ferrari oggi a capo della comunicazione di The Classic Car Trust, Rodolfo Gaffino Rossi direttore del Auto dal 2001 al 2018, il collezionista Corrado Lopresto, il maestro del car detaling Marcello Mereu, l’amministratore delegato di Eberhard Italia Mario Peserico e il presidente dell’Automobile Club Italia e dell'Automobile Club Italia Storico, Angelo Sticchi Damiani.

Il premio Auto Classica dell’Anno - attribuito dai lettori Ruoteclassiche - è andato alla Lamborghini Countach telaio 001, mentre quello di Youngtimer dell’Anno (egualmente in base al guidizio dei lettori della rivista) è stato assegnato alla Porsche 911 Carrera RS Clubsport.

La giuria degli esperti, partendo dalle candidature via web e relative alle categorie previste - vetture, restauri, personaggi, giovani talenti, specialisti, musei e collezioni, nonché pubblicazioni, gare, club e aziende sostenitrici del settore - ha assegnato il titolo di Best in Classic per il Restauro dell’Anno alla splendida Maserati 300 S utilizzata anche da Manuel Fangio.

Quello per l'Evento dell’Anno è andato al salone Auto e Moto d’Epoca 2020 di Padova; quello per la Gara dell’Anno all'edizione 2020 della 1000 Miglia e quello di Club dell’Anno agli organizzatori della Vernasca Silver Flag, il Club Piacentino Automotoveicoli d’Epoca.

Il premio di Ruoteclassiche al Personaggio dell’Anno è andato al celebre restauratore Dino Cognolato, titolare della Carrozzeria Nova Rinascente a Vigonza (Pd), quello di Giovane talento dell’Anno a Duccio Lopresto, figlio del collezionista Corrado e quello di Specialista dell’Anno alla Fratelli Rossi Pneumatici. Infine la giuria degli esperti ha nominato Best In Classic come Museo dell’Anno il Museo Nicolis di Villafranca di Verona, come Pubblicazione dell’Anno il libro di Giosuè Boetto Cohen 'Il giovane Giorgetto' dedicato al grande Giorgetto Giugiaro - che era presente alla cerimonia - e infine quello di Sostenitore del settore dell’Anno a Fritz Kaiser del Classic Car Trust.

L’iniziativa Best In Classic, ideata da Ruoteclassiche insieme ad Aci Storico, ha avuto come ai main partners Eberahard e Sparco mentre il partner tecnico Omea ha realizzazione gli originali trofei. Un evento che, al suo debutto, conferma l’impegno del magazine di Editoriale Domus a promuovere, valorizzare e sostenere concretamente il mondo dell’auto storica continuando, a raccontarne tutta la magia e l’autenticità.

Attraverso un sistema di comunicazione che integra carta stampata, web e social Ruoteclassiche abbraccia tutti i canali oggi a disposizione e permette un dialogo continuo ed esclusivo con gli appassionati di ogni età. La cerimonia di premiazione si è svolta durante un evento dedicato che si è svolto negli spazi congressuali di Rho Fiera Milano, dove da oggi si aprono i battenti dell’attesissima Milano AutoClassica. Sul palco, a condurre le premiazioni, i giornalisti Tiberio Timperi e Federica Masolin.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie