Renault Twizy Oakley, un'auto elettrica ora è da collezione

In Gb asta per una delle 5 repliche dell'esclusiva Twizy F1 2013

Redazione ANSA ROMA

Non era mai successo che un'auto elettrica venisse proposta alle aste per collezionisti, e la presenza di uno dei cinque esemplari della Renault Twizy Oakley costruiti come 'repliche' della Twizy F1 del 2013, nella vendita online della britannica Collecting Cars rappresenta un segnale di cambiamento anche in questo setttore.

 


    Proprio per la sua rarità questa piccola auto a batteria - trasformata in un bolide da gara con tanto di particolari presi dalle monoposto Renault F1 - rappresenta dunque una opportunità di investimento, aprendo attraverso un bizzarro veicolo urbano ispirato alle corse il collezionismo al mondo dell'elettrico.
    Come tutte le altre Renault Twizy, anche questa versione Oakley è dotata di un motore asincrono che produce 17 Cv, collegato alle ruote posteriori attraverso una trasmissione a velocità singola. La batteria è quella di serie da 6,1 kWh, che viene fornita in affitto da Renault Finance con un canone mensile di 55 sterline. Unica differenza tecnica rispetto a modello di serie un 'tuning box' che fornisce una velocità massima di circa 100 km/h.
    Il design di Twizy Oakley è stato ispirato a quello dell'esclusiva Renault Twizy F1 portata sotto i riflettori da Sebastian Vettel nei paddock di Formula Uno. L'esemplare proposto da Collecting Cars e descritto che con un video su YouTube (https://www.youtube.com/watch?v=IJ_EId-4UsM&list=TLGGecmOruC8YP 0wMTEwMjAyMQ ) è rifinita con un'esclusiva vernice verde con scaglie dorate e gli interni modesti sono dotati di due sedili tandem ricoperti in vinile nero impermeabile.
    È presente un tetto in policarbonato/Lexan con design a bandiera a scacchi, così come un volante da corsa rifinito in Alcantara con fissaggio a sgancio rapido Tutti gli elementi aerodinamici sono realizzati in fibra di carbonio e molte delle parti provengono da vetture di Formula Uno e Formula 2, E' il caso degli specchietti retrovisori Formula 1 identici a quelli usati nella monoposto Renault della stagione 2015, dei cerchi Formula Two in magnesio con mozzi a bloccaggio centrale provenienti dalla Formula 2 e della luce a Led per la pioggia (montata sopra il diffusore posteriore). 
 Spiccano anche i diffusori laterali interamente in fibra di carbonio. lo spoiler anteriore e posteriore completamente personalizzati in fibra di carbonio, il diffusore posteriore, le sospensioni ribassate e i supporti in lega leggera per lo spoiler posteriore. L'auto - precisa Collecting Cars - ha ricevuto per l'ultima volta un tagliando completo prima di essere acquistata dall'attuale proprietario quattro anni fa e viene venduto completa della preziosa targa personalizzata TW12 FLY.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie