DS 4, gioca al rialzo tra design e tecnologia

DS 4 E-Tense 225 è versione plug-in che guarda alla Formula E

Redazione ANSA MILANO

E' una rotta diretta sempre più verso il futuro, quella di DS che tra design e tecnologia allarga la famiglia con DS 4. La nuova arrivata, punta di diamante della casa francese per il cosiddetto segmento C-Premium, alza nuovamente l'asticella della qualità e punta verso l'alto tra raffinatezza alla francese, da sempre punto fermo per i progettisti DS, e una tecnologia ancora più approfondita e avanzata. "DS 4 è progettata per ridefinire gli standard del segmento C-Premium - ha commentato a proposito Marian David, Direttrice Prodotto DS Automobiles - e si rivolge a clienti attratti da due tipi di carrozzeria: i nuovi SUV-Coupé e le tradizionali berline compatte. In ogni fase della sua progettazione, l'idea di essere attraenti in questi due segmenti ha guidato le nostre scelte".
   

E tutte le importanti prospettive per il futuro di DS 4, presentata in questi giorni sulle strade francesi dell'Oise, tra Chantilly e dintorni, stanno proprio nell'essere una vettura a cavallo tra le categorie, portavoce di un un nuovo concetto di design studiato nei minimi dettagli e che lascia il segno, sia sul fronte esterno che interno. Le dimensioni parlano di una larghezza di 1,83 metri e ruote molto grandi da 720 millimetri (con cerchi fino a 20 pollici), per una lunghezza di 4,40 metri e un'altezza del tetto contenuta a 1,47 metri. "Ancor prima di tracciare il primo tratto di matita - ha detto Thierry Metroz, Direttore Centro Stile DS Automobiles - abbiamo lavorato per due anni con i nostri ingegneri per dare forma alla piattaforma tecnica. Ispirata al concept DS Aero Sport Lounge, la silhouette di DS 4 è unica nel segmento, con proporzioni mai viste prima".
    Proprio la silhouette di nuova generazione è la base per le diverse interpretazioni di DS 4 che, oltre al modello centrale della gamma, comprendono la versione Cross e la Performance Line. La prima gioca sulla percezione visiva di un SUV, grazie ai paraurti con speciali protezioni, dettagli divisi tra nero opaco e nero lucido, cerchi specifici da 19 pollici, barre del tetto nere lucide e il padiglione in tinta con la carrozzeria.
    La Performance Line presenta invece esterni rifiniti in nero con il Black Pack (DS Wings anteriori e posteriori, calandra e profili dei finestrini laterali), caratteristici cerchi Minneapolis neri e interni esclusivi.
    Basata sull'evoluzione della piattaforma EMP2, con il 70% di parti nuove o esclusive, DS 4 propone sin dal lancio la tecnologia ibrida plug-in. Nella versione ibrida plug-in, DS 4 E-Tense 225 è anche la sintesi delle conoscenze tecnologiche di DS Performance e dei suoi quattro titoli iridati conquistati nei Campionati di Formula E 2019 e 2020. Questa motorizzazione si basa su un motore 4 cilindri PureTech da 180 cavalli accoppiato a un motore elettrico da 110 cavalli con una batteria di capacità totale pari a 12,4 kWh, che consente fino a 55 km di autonomia secondo il ciclo combinato WLTP. La coppia di 360 Nm permette di raggiungere i 100 km/h in 7,7 secondi e di coprire i 1.000 metri in partenza da fermo in 27,3 secondi, per un consumo di appena 1,3 litri ogni 100 km ed emissioni a partire da 29 grammi di CO2 per km in ciclo combinato WLTP.
    A listino sono disponibili anche due motorizzazioni a benzina con motore PureTech 130 Automatico, PureTech 180 Automatico e una versione diesel BlueHDi 130 Automatico con consumi (a partire da 4,8 litri / 100 km per il diesel e 5,9 litri / 100 km per la benzina secondo il ciclo misto WLTP) ed emissioni di CO2 (125 gr/Km per il diesel e 135 gr/Km per la versione benzina).
    Il lancio commerciale di DS 4 avverrà nel mese di novembre 2021.
    I prezzi partono da 30250 euro per la versione PureTech 130 Automatico e arrivano a 52750 euro per l'ibrida E-Tense 225 nella versione di lancio La Premiere. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie