IAA Monaco: ID. Life, sarà l'elettrica più compatta di VW

Studio basato sulla variante più piccola della piattaforma MEB

Redazione ANSA MONACO

Si chiama 'Accelerate' la strategia che Volkswagen mette in atto per rendere accessibile la mobilità sostenibile, in maniera assolutamente democratica. Già nel 2025, con due anni di anticipo rispetto a quanto inizialmente previsto, verrà lanciato sul mercato un veicolo della famiglia ID. del segmento B.
   

Rispettando i parametri di accessibilità, il prezzo di ingresso della vettura dovrebbe aggirarsi tra i 20.000 e i 25.000 euro. Lo studio della ID. Life, in mostra al Salone Internazionale dell'Automobile IAA Mobility 2021 di Monaco, è il precursore di questa vettura.
    Questo concept che si basa su un modello crossover compatto, a trazione puramente elettrica, è realizzato completamente all'insegna della sostenibilità, della tecnologia digitale, del design intramontabile e di una configurazione innovativa dell'abitacolo. Con le sue proporzioni vigorose e il linguaggio delle forme notevolmente snellito, la ID. Life si rivela come concept avveniristico per la mobilità urbana. La ID. Life è stata sviluppata sin dal principio puntando su una mobilità sostenibile, su un'esperienza di guida emozionale e su un orientamento versatile nei confronti dell'utente. Il suo aspetto semplice e senza tempo attira l'attenzione, l'abitacolo mette al centro l'uomo e l'esperienza collettiva, mentre la tecnologia digitale impiegata va incontro alle esigenze delle giovani generazioni. L'accesso al veicolo viene consentito mediante una telecamera e un software per il riconoscimento facciale. Grazie alla configurazione dei sedili l'abitacolo si trasforma in una sala giochi o cinematografica.
    Nelle tasche delle porte sono integrate basi per la ricarica induttiva dello smartphone.
    Il design della ID. Life è assolutamente essenziale, mentre il carattere sostenibile di questo 'studio' VW emerge dalla scelta dei materiali, vernice inclusa. La tinta trasparente utilizzata per la carrozzeria sfrutta i trucioli di legno come colorante naturale e contiene un indurente a base biologica.
    Questa scelta incarna la visione di un impiego di materiali riciclati per la costruzione della carrozzeria, che nei prossimi veicoli permetterà di rinunciare del tutto alla vernice. Il tessuto con camere d'aria utilizzato per il tetto e la copertura del frontale è realizzato al 100% con bottiglie in PET riciclate. Gli pneumatici sono composti anche da materie prime quali olio biologico, gomma naturale e lolla di riso.
    All'interno dell'abitacolo si alternano legno certificato dal FSC (Forest Stewardship Council) per le cornici della plancia e la zona dei sedili posteriori, finitura ArtVelours Eco per le superfici di seduta e i rivestimenti delle porte, e tessuto per i poggiatesta e i braccioli con tastiera.
    Delle telecamere e un display sostituiscono sia gli specchietti retrovisori esterni che quello interno. La selezione della marcia, gli indicatori di direzione, il clacson e i tergicristalli vengono comandati tramite il pannello touch presente sul volante esagonale aperto nella parte superiore.
    L'integrazione dello smartphone nel sistema di comando consente invece al guidatore un agevole controllo delle funzioni di navigazione, comunicazione e infotainment oltre all'accesso online a tutti i dati del veicolo.
    Il design espressivo, l'accesso comodo, la posizione dei sedili rialzata e l'abitacolo straordinariamente versatile fanno della ID. Life la vettura ideale per la mobilità urbana del futuro. Grazie alle dimensioni compatte, l'eccellente visibilità a 360°, l'altezza dal suolo di 190 millimetri e gli angoli di attacco anteriore e posteriore rispettivamente di 26° e 37° è ben equipaggiata anche per un'esperienza di guida offroad.
    La ID. Life rappresenta inoltre una valida compagna di viaggio per esperienze digitali di vario genere. È infatti possibile trasformare il suo abitacolo, per esempio, in una sala giochi o cinematografica. Un meccanismo di ribaltamento variabile degli schienali dei sedili consente di sfruttare il vano passeggeri in modo versatile, con un volume del bagagliaio pari a 225 litri, a cui si aggiungono i 108 litri disponibili sotto il fondo. Ribaltando lo schienale si possono raggiungere i 1.285 litri.
    La ID. Life si basa su una variante più piccola della piattaforma elettrica modulare MEB Volkswagen, appositamente sviluppata per questa categoria di vetture. La propulsione è garantita da un motore elettrico da 172 kW (234 CV), che trasmette la potenza sulla strada attraverso le ruote anteriori.
    Così, per la prima volta, un veicolo concepito basandosi sulla piattaforma MEB viene dotato di trazione anteriore. Per l'accelerazione da 0 a 100 km/h la ID. Life impiega 6,9 secondi.
    La batteria ad alto voltaggio, dalla capacità energetica di 57 kWh, permette un'autonomia di circa 400 chilometri nel ciclo di omologazione WLTP. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie