Colpo dello chef Sacco, preso ristorante all'Isola dei Pescatori

Gestirà 'Il Verbano', in una delle 'perle' del Lago Maggiore

Redazione ANSA TORINO

Lo chef Marco Sacco, due stelle Michelin con il 'Piccolo lago', ha acquisito l'hotel ristorante Il Verbano, sull''isola dei Pescatori, l'unica abitata delle Borromee, nel lago Maggiore. Una location di grande fascino che si aggiunge alle altre attività di ristorazione dello chef stellato, il Piccolo lago, quartier generale della famiglia Sacco sul lago di Mergozzo (Verbania), il Castellana di Hong Kong, il Castellana San Giovanni, nella parte storica di Saluzzo (Cuneo), e Piano35, il ristorante più alto d'Italia, al 35° piano del grattacielo Intesa Sanpaolo, a Torino.

Un progetto, quello de 'Il Verbano', nato in sinergia con Emanuele Lanteri, proprietario dello stabile, mentre la gestione dell'albergo passa alla famiglia Sacco da Filippo e Margherita Racchelli.

All'isola dei Pescatori, dove è già stato uno degli artefici degli incontri organizzati da Gente di Lago e di Fiume, l'associazione per la tutela degli ecosistemi lacustri e fluviali, lo chef Sacco porterà in tavola differenti percorsi gastronomici, dalle ricette tradizionali della zona a una selezione dei sapori simbolo dell'Italia gastronomica. "Sono sicuro - commenta Sacco - che nel prossimo periodo il potenziale turistico del Lago Maggiore esploderà. Sono estremamente felice di iniziare questa nuova avventura, di tornare nel mio territorio ed entrare a far parte della comunità dell'isola dei Pescatori, portando tutta la mia esperienza nella ristorazione e il mio 'spirito d'acqua dolce'".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie