Pac: Patuanelli, portiamo produttori italiani in nuova fase

Al Mipaaf incontro col Commissario Ue Agricoltura Wojciechowski

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 28 LUG - "Abbiamo la possibilità di indirizzare i produttori italiani in una fase nuova grazie alle nuove tecnologie, all'agricoltura di precisione e alle tecniche produttive che stanno alla base delle produzioni italiane e che consentono di mantenere una grande specificità dei prodotti agricoli italiani e aumentare la capacità produttiva e la competitività. Sono fiducioso che tutto ciò avvenga nei tempi che ci siamo dati nella costruzione del Piano Strategico, con il coinvolgimento di numerose controparti interessate: le organizzazioni sindacali e i produttori, le organizzazioni ambientaliste, le istituzioni, che nel Tavolo di Partenariato stanno già lavorando alla griglia che comporrà il Piano Strategico Nazionale". Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli in occasione dell'incontro, presso la sede Mipaaf, col Commissario Ue per l'Agricoltura, Janusz Wojciechowski.

"Abbiamo lavorato negli scorsi mesi - ha aggiunto il ministro Patuanelli - assieme al Consiglio per far sì che la riforma della Pac post 2020, una riforma epocale, fosse disegnata per rispondere alle esigenze degli agricoltori di tutti gli Stati Membri e portare l'agricoltura in una fase nuova, una fase in cui è necessario trovare il giusto equilibrio tra la sostenibilità ambientale, economica e sociale. Credo che il punto di equilibrio con molte difficoltà si sia trovato anche grazie all'ottimo lavoro che la Commissione ha sviluppato e con la mediazione condotta dal Commissario Wojciechowski.

Oggi abbiamo ripercorso quei momenti e abbiamo voluto guardare al futuro e a ciò a cui sono chiamati gli Stati membri sui Piani Strategici Nazionali: un elemento di novità assoluta della Pac che ci consentirà di dotare i produttori, i farms, di tutti quegli strumenti necessari per raggiungere gli obiettivi che la Pac ha fissato. Il quadro giuridico della nuova Pac ancora non è ancora definitivo. Garantiamo il massimo sforzo - ha concluso - per arrivare alla conclusione di questo percorso entro il 31 dicembre di quest'anno". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie