A Napoli XI congresso dell'Associazione italiana di Archeometria

Da affreschi Saturnino Gatti a videoconferenze, risultati 2021

Redazione ANSA L'AQUILA

(ANSA) - L'AQUILA, 26 LUG - Lo studio archeometrico del ciclo di affreschi di Saturnino Gatti nella chiesa di San Panfilo a Tornimparte (L'Aquila), che ha coinvolto chimici, geologi, fisici, diagnosti, archeologi, biologi, storici dell'arte e ingegneri, e un ciclo di videoconferenze allestito grazie alle aziende del network tra aprile e maggio: il 2021 è un anno particolarmente vivace per l'Associazione Italiana di Archeometria (Aiar, http://www.associazioneaiar.com/) che ora è pronta per l'XI congresso, dal 28 al 30 luglio a Napoli nel Centro Congressi Partenope dell'Università Federico II.
    Agli oltre 150 partecipanti i tre giorni serviranno per divulgare i risultati più recenti della ricerca applicata al patrimonio culturale, dopo il successo, nel 2019, dell'approccio interdisciplinare dello studio archeometrico sulle lastre tombali dipinte conservate nel Museo Archeologico di Paestum, prima fra tutte 'il Tuffatore'.
    Si parlerà di caratterizzazione e diagnostica, conservazione preventiva e restauro, materiali innovativi e nanotecnologie per i beni culturali, provenienza e datazione, tutela e valorizzazione, bioarcheologia, diffusione e divulgazione nei beni culturali, archeologia forense, digitalizzazione 3D e nuovi linguaggi della rappresentazione del patrimonio culturale.
    Nel programma, l'Assemblea annuale sarà l'occasione per ricordare Mario Milazzo e Susanna Bracci, soci recentemente scomparsi ai quali saranno dedicati due premi. Attesi gli interventi delle aziende sponsor: con la creazione del network Aiar-Aziende, dal 2014 soggetti privati che sostengono le attività dell'associazione hanno un dialogo continuo con i ricercatori Aiar per lo scambio di conoscenze e competenze e l'avvio di collaborazioni per sviluppare nuove metodologie. Gli attuali partecipanti al network sono: Acca Software, Assing, Brachi Testing Services, Bruker Italia, Centro Restauro Venaria, Energreenup, Konica Minolta, Lithos Lab, Madatec, Microgeo, Netzsch, Properart, Shimadzu, Sintema Engineering, Tecnart, Testo, Thermo Fisher e Zeiss.
    Grande spazio sarà dato al racconto delle fasi dello studio archeometrico, propedeutico al restauro, del ciclo di affreschi di Saturnino Gatti a Tornimparte, nato dalla Convenzione Scientifica stipulata il 23 novembre 2020 da Aiar con il Segretariato regionale del ministero della Cultura per l'Abruzzo, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città dell'Aquila e i comuni del Cratere, progetto al quale hanno lavorato da gennaio, in piccoli gruppi, oltre 60 studiosi di 20 istituti di ricerca e università di tutta Italia. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie