Michel Oz a Casa Argentina, fra Buenos Aires e Roma

I ricavi di alcune opere per la lotta alla violenza sulle donne

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 21 GIU - Un viaggio visivo e iconografico tra Buenos Aires e Roma nella mostra dedicata all'arte pop di Michel Oz e coordinata da ComediArting. L'esposizione "Roma / Buenos Aires. Frammenti Metropolitani" è ospitata fino al 30 giugno alla Casa Argentina a Roma: nelle opere dell'artista italoargentino frammenti metropolitani scelti dai muri dei quartieri di San Telmo, Palermo, La Boca, Microcentro si mescolano con quelli recuperati a Roma, da Ostiense a San Lorenzo, fino al Pigneto per creare collage che raccontano il rapporto di Oz con la Città Eterna. Centrale inoltre nel percorso espositivo l'immagine della Madonna, cui Oz dedica il cuore della mostra: immagini proprie dell'iconografia sacra, reinterpretate e inserite all'interno di frammenti urbani, vengono usate per sensibilizzare sul tema della violenza sulle donna. Tutti i proventi dalla vendita durante l'esposizione della Superserie Madonne saranno infatti devoluti alla Fondazione Pangea, che con Reame (Rete antiviolenza per l'Empowerment e l'Auto Mutuo Aiuto) è presente per questa occasione con materiali e testimonianze. "Non c'è figura più̀̀ vicina della Vergine a chi soffre, a chi si è perso, e a chi cerca ristoro", commenta Carlo Ciuffo, che ha curato la sezione dedicata alla Superserie Madonne. Mentre Simona Lanzoni, vicepresidente di Fondazione Pangea Onlus osserva che la sensibilizzazione "è la chiave per cambiare la cultura che ancora oggi giustifica la violenza fuori e dentro le mura di casa. L'arte ci aiuta perché racconta con un linguaggio diretto e fatto di immagini il vissuto quotidiano di tante di noi". La mostra avrà una seconda tappa istituzionale a Buenos Aires prevista per novembre 2022. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie