La spiaggia Su Sirboni in Sardegna da giugno a numero chiuso

Il sindaco di Gairo, "un piccolo gioiello da tutelare"

Redazione ANSA NUORO

NUORO - Sabbia finissima, acqua bassa e scogli rossi, la spiaggia di Su Sirboni, 200 metri in lunghezza nella marina di Gairo, è un piccolo gioiello sulla costa nuorese da tutelare dal punto di vista ambientale, ma anche per la sua storia: proprio lì negli anni '60, è nato il primo complesso turistico sul mare in Sardegna. Il sindaco Sergio Lorrai lavora per la predisposizione dell'ordinanza che sin da giugno introdurrà il numero chiuso. "Dobbiamo essere pronti con il personale che regolamenterà gli accessi e si occuperà dei servizi - spiega all'ANSA il primo cittadino - Contiamo di iniziare a giugno con gli ingressi contingentati, necessari per tutelare il nostro piccolo gioiello ma anche, in tempo di pandemia, per garantire che siano rispettate le distanze minime tra un ombrellone e l'altro.
    L'idea è quella di proseguire su questa linea anche nei prossimi anni così da tutelare la spiaggia e garantire i servizi". Quanto al complesso turistico, il sindaco spiega: "Stiamo lavorando all'ultimazione del Puc attraverso il quale riqualificare la struttura, che attualmente si sviluppa su 17mila metri cubi, rendendola più funzionale e meno impattante dal punto di vista ambientale. E' una struttura storica che intendiamo valorizzare al meglio". 

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie