Commissione Ue, più sinergie per Balcani e Med

Ciambetti (Veneto), rinsaldare rapporti per ripresa economica

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Servono più sinergie con il vicinato meridionale e maggiori prosperità, sicurezza e stabilità", ma la sfida più grande resta "la grande disparità di sviluppo economico". Così il commissario Ue all'Allargamento Olivér Várhelyi risponde all'invito a coinvolgere gli enti locali fatto da Roberto Ciambetti, capo della delegazione italiana al Comitato europeo delle Regioni (CdR) e presidente del Consiglio regionale del Veneto, alla plenaria del Comitato. Sui Balcani, Várhelyi ha aggiunto: "Sarà anche necessario che loro si impegnino in molte questioni", fra cui "la migrazione illegale". Ciambetti ha dichiarato che la sua missione è "trovare soluzioni comuni per la ripartenza economica" fra le due sponde dell'Adriatico. Dopo gli auguri al nuovo governo montenegrino insediato la scorsa settimana, il capo della delegazione italiana ha sottolineato: "il Veneto e il Montenegro hanno molto in comune sia dal punto di vista storico che economico" e dunque "in questo momento per noi è ancora più importante rinsaldare i rapporti con i nostri partner".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: