Lunedì all'Ecofin atteso l'ok per quattro Pnrr

Bruxelles, con Ungheria discussioni su Pnrr ancora in corso

Redazione ANSA

BRUXELLES - "La riunione straordinaria dell'Ecofin di lunedì valuterà quattro Pnrr a cui la Commissione europea ha dato di recente il suo via libera. Si tratta dei piani di Slovenia, Lituania, Cipro e Croazia". Lo ha spiegato una portavoce dell'Esecutivo comunitario ad una domanda. La presidenza slovena del Consiglio Ue aveva fissato la riunione proprio per dare il via libera a questi piani, secondo quanto aveva annunciato il ministro sloveno, Andrej Sircelj, il 13 luglio.

Ad oggi la Commissione ha già dato parere positivo a diciotto Pnrr (Austria, Belgio, Croazia, Cipro, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Spagna, Lituania, Lussemburgo, Portogallo, Estonia, Slovenia, Slovacchia e la Cechia). E' invece ancora in corso l'analisi sui Pnrr di Ungheria, Polonia, Romania, Finlandia, Malta, Estonia, e Svezia, mentre due Paesi, l'Olanda e la Bulgaria, non hanno ancora presentato i loro piani finali a Bruxelles.

"Sul piano" di ripresa e resilienza "dell'Ungheria posso confermare che le nostre discussioni con le autorità ungheresi sono ancora in corso, gli scambi sono molto costruttivi e la Commissione sta facendo tutto ciò che è nei suoi poteri per arrivare il prima possibile" ad una sua valutazione. Lo ha detto una portavoce della Commissione europea.

"Ci sono ancora dei punti da discutere, la nostra analisi non è ancora pronta e si sta discutendo con i nostri partner ungheresi la possibilità del periodo di un'estensione del tempo" necessario per l'analisi, ha aggiunto la portavoce.

"Per quanto riguarda il piano della Polonia posso confermare che il 3 maggio" Varsavia "ha chiesto l'estensione per una valutazione che è stata accettata - ha precisato -. Le nostre discussioni sono ancora in corso per il momento".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: