Borrell intervistato dall'ANSA, sosteniamo la tabella di marcia per le elezioni in Libia

rispettare voto dicembre e cessate il fuoco

Redazione ANSA

BRUXELLES - L'Alto rappresentante Ue Josep Borrell è atterrato a Tripoli, in Libia, per una missione Lampo. Lo annuncia lo stesso politico spagnolo in un'intervista all'ANSA. Borrell dovrebbe vedere il premier libico Abdul Hamid Dbeibeh e vari ministri. "È la seconda volta in un anno che visito la Libia e il mio messaggio è chiaro: è un vicino importante dell'Ue e sosteniamo la Libia e il suo popolo sulla strada per diventare un Paese stabile, pacifico e prospero - spiega Borrell -. Sosteniamo la piena attuazione dell'accordo sul cessate il fuoco e la tabella di marcia per le elezioni. La soluzione alla crisi deve essere attuata dai libici".

"Su richiesta della Libia, siamo pronti ad aiutare la Libia per ristrutturare le sue forze di sicurezza e fornire, ove necessario, addestramento", afferma Borrell. "Allo stesso tempo, sosteniamo gli sforzi per attuare le disposizione dell'accordo sul cessate il fuoco che dovrebbe comprendere il ritiro di tutte le forze straniere dal Paese", aggiunge Borrell.

"Con la stabilizzazione della situazione in Libia dovrebbe essere possibile trovare soluzioni migliori, più umane e più efficienti ai problemi legati alla migrazione".

"Gli unici a trarre profitto dall'instabilità in questo contesto sono le bande criminali e i trafficanti di esseri umani che sfruttano i disperati inviandoli in un viaggio molto rischioso attraverso il Mediterraneo. Continuiamo ad agire contro questi criminali - aggiunge -. Stiamo anche lavorando per supportare la capacità di gestione delle frontiere della Libia e siamo attivi altrove in Africa".

"La Libia ha compiuto molti progressi l'anno scorso, con il cessate il fuoco e la roadmap per le prossime elezioni presidenziali e parlamentari a dicembre.". Lo ha detto l'Alto rappresentante Ue Josep Borrell nella conferenza stampa a Tripoli con la ministro degli esteri libica Najla Mohammed el Mangous. "E' tempo di attuare questi progressi. L'Ue continuerà a sostenere la Libia - ha aggiunto -. Non c'è tempo da perdere per approvare la necessaria legislazione e chiedo al Parlamento di farlo". L'Ue è "pronta ad aiutare il governo nella riforma della sicurezza", ha poi precisato Borrell, ricordando che i "libici sono i padroni del loro futuro".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: