Orbán, Commissione Ue oltraggiosa e inaccettabile sulla Polonia

'Bruxelles sta abusando del suo potere e minaccia l'unità dell'Ue'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Sosteniamo fermamente la posizione della Polonia, Bruxelles sta abusando del suo potere e minaccia l'unità dell'Europa con la sua offensiva contro" Varsavia. Il primo ministro Orbán ha definito 'oltraggiosa e del tutto inaccettabile' la multa proposta dalla Commissione europea". Lo scrive il portavoce del premier ungherese su Twitter, citando le parole di Orban, in visita oggi a Varsavia dove ha incontrato il presidente polacco Andrzej Duda. Martedì l'Esecutivo europeo ha chiesto alla Corte Ue di imporre sanzioni pecuniarie alla Polonia per non aver rispettato le misure ad interim per la salvaguardia dell'indipendenza dei giudici.

Il governo ungherese ha deciso ieri di adottare una risoluzione a sostegno della Polonia. Ad annunciarlo, la ministra della Giustizia ungherese, Judit Varga, che in un post su Facebook ha definito "un brutale attacco" la richiesta della Commissione Ue di multare Varsavia poiché interferisce "senza precedenti con l'amministrazione della giustizia e la legislazione di uno Stato membro sovrano".

"Sosteniamo pienamente la Polonia e siamo solidali con i nostri amici polacchi", ha detto Varga, aggiungendo che Budapest prenderà in esame "il modo in cui il sostegno ungherese possa essere" usato "nei procedimenti della Corte europea di giustizia". "In nessuno Stato membro l'amministrazione nazionale della giustizia può essere vittima della costruzione dell'impero a Bruxelles", ha concluso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: