In Olanda Uber dovrà riconoscere gli autisti come dipendenti

Sentenza: 'Autonomi solo su carta, applicare contratto collettivo'

Redazione ANSA

BRUXELLES - Uber dovrà riconoscere lo status di dipendente attraverso il contratto collettivo di lavoro per il trasporto taxi a tutti i suoi autisti nei Paesi Bassi. Lo ha stabilito con una sentenza il tribunale di Amsterdam, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa olandese Anp. Secondo il tribunale la società americana considerava i suoi lavoratori come autonomi "solo sulla carta", ma li trattava effettivamente da dipendenti attraverso diverse funzionalità dell'app gestionale che indicano una "relazione di dipendendenza lavorativa".

Tra le condizioni impugnate quella che impone al conducente di poter rifiutare solo alcune corse prima di essere disconnesso dal sistema e la gestione dei reclami dei clienti, su cui Uber decide unilateralmente senza consultare l'autista. "Si tratta un segnale chiaro anche per l'Aja che questo tipo di gestione dei lavoratori è illegale e che la legge deve essere applicata", ha spiegato alla stampa Zakaria Boufangacha del sindacato olandese Fnv.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: