Borrell, ora procedere a riforme in Libano e al voto nel 2022

Bene fiducia concessa dal Parlamento al nuovo governo

Redazione ANSA

BRUXELLES - "L'Unione europea accoglie con favore la conferma da parte del parlamento libanese del nuovo governo guidato dal primo ministro Najib Mikati attraverso un voto di fiducia a larga maggioranza". Lo afferma in una nota l'Alto rappresentante Ue Josep Borrell. "L'agenda annunciata del nuovo governo delinea passi importanti per affrontare le molteplici crisi del Libano, tra cui la ripresa dei negoziati con il Fondo monetario internazionale, l'attuazione delle riforme strutturali, in particolare del settore elettrico, e lo svolgimento delle elezioni del 2022 come previsto", ha aggiunto.

Secondo Borrell "è giunto il momento di iniziare il percorso di ripresa con l'attuazione credibile di riforme urgenti ed essenziali per affrontare i bisogni e le richieste del popolo libanese. Tutti i partiti politici e i loro leader hanno la responsabilità di sostenere e contribuire attivamente a tali sforzi". L'Alto rappresentante ha poi sottolineato che l'Unione europea è "pronta a portare avanti la nostra cooperazione sulla base di un'agenda concordata, a beneficio del popolo libanese".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: