Dombrovskis, Paesi membri attuino riforme strutturali Pnrr

'Attendiamo garanzie da Polonia e Ungheria'

Redazione ANSA

ROMA - I Piani Nazionali di Ripresa e Resilienza "non riguardano solo gli investimenti. Gli Stati membri devono attuare riforme strutturali. E' essenziale assicurare che gli effetti positivi dei Pnrr non siano di breve periodo". Lo sottolinea, in un intervento al summit del gruppo Ppe a Roma, il vicepresidente della commissione Ue Valdis Dombrovskis.

"Finora abbiamo adottato 18 decisioni di attuazione dei 25 piani nazionali ufficialmente ricevuti: sono quelli di Austria, Belgio, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Germania, Grecia, Francia, Italia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Portogallo, Lussemburgo, Slovenia, Slovacchia e Spagna. Per Malta la valutazione è positiva, il Consiglio la esaminerà entro un mese", spiega Dombrovskis, che si è collegato da Bruxelles, in video, con la kermesse organizzata dal gruppo del Ppe.

"Alcune garanzie devono essere ancora fornite per quanto riguarda i Piani di ripresa e resilienza di Polonia e Ungheria", ha aggiunto il vicepresidente della commissione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: