Ue, investimenti privati per stazioni di ricarica

Commissaria Valean, 'necessario garantire interoperabilità e facilità d'uso'

Redazione ANSA

BRUXELLES - L'Ue si aspetta che "gli investimenti privati svolgano un ruolo importante nel raggiungimento degli obiettivi, seppure nella fase iniziale saranno necessari finanziamenti pubblici, anche in aree che hanno una bassa domanda" di mercato. Lo ha detto la commissaria Ue ai Trasporti, Adina Valean, a margine della riunione informale dei ministri Ue per le Infrastrutture, tenutasi oggi in Slovenia.

Nel corso dell'incontro è stata discussa la proposta di regolamento sulle infrastrutture per i combustibili alternativi che punta a creare una rete di stazioni di ricarica e rifornimento per consentire un'ampia diffusione di veicoli a zero e a basse emissioni per tutti i mezzi di trasporto, incluso il settore marittimo e aereo.

"A livello Ue, sosterremo gli investimenti attraverso il Recovery and Resilience Facility, InvestEu, i fondi di investimento strutturali e il meccanismo per collegare l'Europa", ha aggiunto Valean, sottolineando in particolare la necessità di "garantire piena interoperabilità e facilità d'uso" delle stazioni di ricarica e di rifornimento attraverso "un metodo comune di pagamento" e "la totale trasparenza dei prezzi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: