Borrell, la disinformazione minaccia le democrazie

'Cruciale il lavoro di fact-checker, media e cittadini'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "La disinformazione minaccia le democrazie di tutto il mondo. Durante la pandemia di Covid-19, è diventato ancora più chiaro quanto essa prenda di mira i cittadini, polarizzi le società, sfidi i valori democratici e rappresenti una minaccia alla vita e alla sicurezza pubblica con consigli sulla salute fuorvianti". Lo ha detto l'Alto rappresentante Ue, Josep Borrell, intervenendo ad un evento dedicato alla cooperazione Ue-Balcani occidentali nella lotta alla disinformazione.

"Dobbiamo lavorare insieme per continuare a chiudere lo spazio per la disinformazione, aumentare la consapevolezza e promuovere le nostre risposte", ha proseguito Borrell, sottolineando il "lavoro cruciale" svolto da "fact-checker, media indipendenti e professionali e dai cittadini della regione" per contrastare la disinformazione. "La conferenza di oggi è un chiaro esempio della proficua cooperazione tra i cittadini dei Balcani occidentali e l'Ue per affrontare sfide comuni. Investire nell'empowerment delle popolazioni dei Balcani occidentali significa investire in un'Europa più forte", ha concluso l'Alto rappresentante Ue.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: