Guerini, su Oto Melara l'obiettivo è mantenere il presidio nazionale

Il ministro a Bruxelles, 'Condanna dell'Ue alla Bielorussia è chiara, avanti con la diplomazia'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "C'è attenzione da parte di tutto il governo sulle scelte da compiere" per una divisione "che produce prodotti di assoluta eccellenza. Siamo impegnati sul dossier e ci stiamo confrontando con Leonardo e con altre realtà industriali italiane potenzialmente interessate. L'obiettivo è lavorare al mantenimento di un presidio nazionale a aperto alla cooperazione industriale europea". Lo dice il ministro della Difesa Lorenzo Guerini, a margine del Consiglio Difesa Ue, interpellato sul dossier dell'azienda Oto Melara e sulla possibilità che l'azienda sia venduta a gruppi esteri.

"Letta ha fatto bene tutto ciò che va in direzione di un rafforzamento del confronto nella maggioranza è un fatto positivo" e mi auguro che l'iniziativa del segretario Pd "sia accolta", ha detto poi Guerini rispondendo ad una domanda sul patto in maggioranza sulla manovra lanciato da Letta. Sulla legge di bilancio "il governo sta facendo un lavoro positivo", sottolinea Guerini ricordando come, nella manovra, "abbiamo destinato risorse importanti alla Difesa".

Sul tema della crisi dei migranti in Bielorussia, infine, il ministro ha detto: "Penso che dobbiamo sostenere il lavoro che si sta facendo in maniera molto chiara dal punto di vista politico-diplomatico per condannare con grande fermezza quanto sta realizzando il regime bielorusso, tra l'altro sulla pelle, sulla vita delle persone. Da questo punto di vista sosteniamo la posizione dell'Alto Rappresentante Borrell".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: