Presto operativo Tribunale unificato dei brevetti

Oggi al via il periodo di applicazione provvisoria

Redazione ANSA

BRUXELLES - Dopo decenni di discussioni e ritardi, il sistema di tutela brevettuale europeo sarà presto realtà. Ha inizio oggi, infatti, il periodo di applicazione provvisoria dell'accordo istitutivo del Tribunale unificato dei brevetti che apre la strada al lancio del brevetto unitario. Durante questo periodo, il Tribunale completerà le misure necessarie per garantire l'avvio operativo del nuovo sistema.

Il brevetto unitario garantirà una protezione brevettuale semplice e conveniente in Ue, grazie all'introduzione di un'unica procedura di registrazione del brevetto e all'istituzione di un sistema unificato di risoluzione delle controversie. L'obiettivo è ridurre notevolmente i costi della protezione dei brevetti, a vantaggio delle imprese, in particolare delle Pmi, contribuendo ad incoraggiare gli investimenti in ricerca e sviluppo e facilitare il trasferimento di conoscenze nel mercato unico.

"Oggi è un giorno importante per l'innovazione in Europa perché è oggi che il brevetto unitario diventa realtà" ha dichiarato il commissario europeo al Mercato interno, Thierry Breton, sottolineando come "un brevetto unitario che copre un territorio fino a 25 Stati membri costerà meno di 5.000 euro in termini di tasse annuali per un periodo di 10 anni, invece dell'importo attuale di circa 29.000 euro".

"Il brevetto unitario - ha spiegato il commissario - ridurrà anche il divario tra il costo per fornire protezione brevettuale in Europa rispetto allo stesso costo negli Stati Uniti, in Giappone e in altri paesi terzi". L'avvio operativo del sistema brevettuale unitario avrà inizio il primo giorno del quarto mese successivo al deposito dell'ultimo strumento di ratifica necessario dell'accordo istitutivo del Tribunale unificato dei brevetti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: