Ciambetti (Veneto), con Montenegro varato piano cooperazione

'Il Covid non sconfigge la democrazia'

Redazione ANSA

BRUXELLES - "Abbiamo varato il piano di lavoro per il prossimo quinquennio" per promuovere "dialogo e la cooperazione" fra enti locali dell'Ue e del Montenegro e "contribuire al processo di allargamento". Così Roberto Ciambetti, capo della delegazione italiana al Comitato europeo delle Regioni (CdR) e presidente del Consiglio regionale del Veneto, che oggi ha guidato la riunione online del comitato consultivo tra il Comitato e il Montenegro volto a preparare il terreno per l'allargamento dell'Ue. "Il Covid non sconfigge la democrazia", ha detto. Per quanto riguarda la complessa fase politica vissuta attualmente dal paese balcanico dopo le elezioni, Ciambetti spera che "tutte le divergenze e le controversie" siano risolte "conformemente ai nostri comuni valori europei". In questo tutti gli attori sociali, compresi la Chiesa, il settore imprenditoriale privato e il mondo accademico, "devono avere la possibilità di esprimere il loro punto di vista contribuendo al percorso democratico"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: