Regioni Ue lanciano comitato saggi per rafforzare democrazia

In vista conferenza su futuro Europa. Van Rompuy presidente

Redazione ANSA

BRUXELLES - Un comitato di sette donne e uomini saggi si riunirà due volte all'anno per lavorare in modo indipendente sulla democrazia europea, fornire un'analisi politica strategica e rafforzare la dimensione locale della prossima Conferenza sul futuro dell'Europa. È la nuova iniziativa lanciata dal Comitato europeo delle Regioni (CdR), che ha affidato la presidenza del gruppo di alto livello a Herman Van Rompuy, primo presidente del Consiglio europeo ed ex primo ministro del Belgio, attualmente presidente del Consiglio di amministrazione del Collegio d'Europa. Il gruppo si riunirà quanto prima in vista della Conferenza sul futuro dell'Europa con l'obiettivo di rendere l'Ue più democratica, trasparente, efficiente e resiliente. I sette si impegnano inoltre a partecipare attivamente a questo processo, in stretto contatto con la Conferenza dei presidenti del CdR, l'Ufficio di presidenza e le sessioni plenarie del CdR.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: