Recovery: Pacente, Milano ha progetti in linea con Ue

'Basta retorica' sui fondi Ue

Redazione ANSA

BRUXELLES - Sul Recovery and Resilience Facility (Rrf) e il Piano nazionale per la Ripresa e la Resilienza (Pnrr), Milano "ha idee chiare e progetti coerenti con le linee guida nazionali e con le priorità di Bruxelles". Così una nota di Carmine Pacente (Pd), membro del Comitato europeo delle Regioni (CdR) e presidente della commissione politiche Ue del Comune di Milano. Le "risorse europee sono straordinarie e occasionali, sono sussidi ma soprattutto prestiti, e dovranno finanziare grandi progetti strategici di rilancio in un tempo limitato", perciò la città confida che l'Esecutivo "sappia dare risposte adeguate".

Nel frattempo, "Anci ha indicato 10 macrotemi e non ha chiesto al Governo la gestione delle risorse". Per Pacente, occorre soprattutto "rinunciare, definitivamente, a ogni retorica sui fondi strutturali a beneficio delle città" nella nuova programmazione Ue. "Di fronte a questa mole di risorse", la politica deve chiedersi se occorre affidarne in gestione una parte alle grandi aree urbane. "Se le città non saranno protagoniste di questa partita - conclude - non illudiamoci poi di poter recuperare, nei prossimi anni, rispondendo a qualche bando europeo di pochi 'spiccioli'."

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: