Un premio in memoria di Adamowicz, sindaco di Danzica ucciso

Istituito da Comitato Regioni Ue, con Rete città rifugio

Redazione ANSA

BRUXELLES - Onorare coloro che lottano per la libertà e la solidarietà, combattendo intolleranza, oppressione e xenofobia. Nasce su questi presupposti il premio Paweł Adamowicz, in memoria del sindaco di Danzica ucciso nel 2019.

L'onoreficenza è stata istituita dal Comitato europeo delle Regioni, con la Rete internazionale delle città di rifugio (Icorn) e la stessa città di Danzica. Il premio è stato illustrato alla presenza della commissaria Ue per gli Affari interni, Ylva Johansson, che ha lodato gli enti locali che si trovano "nella miglior posizione per fare la differenza".

All'evento ha partecipato anche la vedova di Adamowicz, l'eurodeputata Magdalena Adamowicz (Ppe), che ha dichiarato: "Oggi, la lotta per l'uguaglianza per ogni essere umano diventa una lotta per l'Unione europea."

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: