Covid:Furore (M5S),con nuove restrizioni danni Made in Italy

Commissione Ue intervenga

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 16 FEB - "Gli egoismi di alcuni Stati membri sono una minaccia alla libera circolazione delle merci e delle persone e rappresentano anche una forma di concorrenza sleale. Dal bando ai viaggi non essenziali deciso dal Belgio alle code chilometriche al Brennero provocate dalle nuove regole anti-Covid della Germania che, a sua volta, ha chiuso i suoi confini a tre Stati membri". Così in una nota Mario Furore, europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

"Come denuncia Confagricoltura queste decisioni unilaterali hanno conseguenze nefaste per le esportazioni agroalimentari italiane destinate al mercato europeo. Questo è un danno non solo per le imprese italiane ma anche per tutti i consumatori europei - prosegue la nota -. La Commissione europea deve riprendere in mano la situazione, che evidentemente le è sfuggita, affinché le nuove misure di contenimento alla diffusione del Corronavirus e delle sue varianti avvengano solo con un approccio comune e coordinato a livello europeo". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: