Vaccini: Cozzolino (Pd), preoccupano notizie compravendite

Ue dica se presunti mediatori si muovono interno della legalità

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 22 FEB - "Sono molto preoccupato dalle notizie di scambi e compravendite private di vaccini anti-covid-19.

Qualcuno sostiene si tratti di normale fenomeno di mercato.

Tuttavia, l'Europol ha già avvertito delle probabili nuove attività criminali legate al settore, includenti la rivendita di dosi rubate, vendita di dosi false o inferiori agli standard e la vendita di fiale di vaccino vuote, ricaricate illegalmente".

Così in una nota l'europarlamentare del Partito democratico Andrea Cozzolino.

"Presenterò un'interrogazione parlamentare alla Commissione europea per chiarire se questi presunti mediatori, che stanno rivendendo ingenti quantitativi di dosi di vaccino ad un prezzo maggiorato rispetto a quello negoziato dall'Unione europea, si stiano muovendo nel perimetro della legalità - aggiunge -. La Commissione europea dovrà spiegarci, inoltre, se tali attività vedono il coinvolgimento di case farmaceutiche autorizzate alla produzione di vaccini nell'Ue. Un'ipotesi remota, ma da verificare. Sarebbe gravissimo annunciare ritardi per la fornitura dei Servizi sanitari degli Stati membri e nel contempo rifornire privati". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: