Castaldo (M5S),chi non vuole riforma Trattati non metta veti

Conferenza sul futuro dell'Europa sia luogo adatto per farlo

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 10 MAR - "La Conferenza sul futuro dell'Europa è il luogo adatto per lanciare in modo ambizioso un processo costituente, anzi ricostituente per un'Europa all'altezza delle sfide globali e multilaterali. Il Parlamento europeo deve svolgere un ruolo decisivo in questo processo coinvolgendo tutti i suoi protagonisti in modo ampio". Così Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare del Movimento 5 Stelle e Vicepresidente del Parlamento europeo, durante il briefing stampa online sulla Conferenza sul futuro dell'Europa organizzato dal Parlamento europeo in Italia.

"Auspichiamo che prevalgano delle proposte di qualità rispetto a un esito rapido e approssimativo, su questo noi diciamo chiaramente che l'Europa non può restare ostaggio di qualcuno - prosegue -. Se dovessero esserci veti aprioristici ingiustificati a qualsiasi tentativo di riforma dei Trattati, allora bisognerà essere pronti e avere il coraggio di proporre cooperazioni rafforzate, una sorta di political compact, per gli Stati che vorranno veramente far crescere l'Europa recuperando lo stesso slancio e la stessa visione dei padri fondatori quasi 65 anni fa".

Secondo Castaldo, "se vogliamo perseguire con entusiasmo l'obiettivo di un'Europa più equa e più resiliente dobbiamo agire con coraggio e ambizione e spero che per una volta non valga il motto 'ce lo chiede l'Europa', quanto piuttosto 'ce lo chiedono i cittadini europei". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: