M5S, Conferenza futuro Ue affronti riforma patto stabilità

Così Beghin, capogruppo Movimento al Parlamento Ue

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 10 MAR - "La firma della dichiarazione congiunta, che di fatto rappresenta il via libera per la Conferenza sul Futuro dell'Europa, è una bellissima notizia per chi, come noi, vuole un'Europa capace di dare queste risposte.

Adesso dobbiamo vincere la sfida finale e cioè fare in modo che queste risposte siano all'altezza delle aspettative dei cittadini". Così Tiziana Beghin, capodelegazione del Movimento 5 Stelle al Parlamento europeo, durante il briefing stampa online sulla Conferenza sul futuro dell'Europa organizzato dal Parlamento europeo in Italia.

"Il Movimento 5 Stelle ha da subito intuito le potenzialità della Conferenza sul Futuro dell'Europa e lo abbiamo dimostrato chiedendo ai nostri iscritti di fornirci alcune istanze da portare direttamente alla Conferenza. I temi che stanno a cuore ai cittadini sono: l'Europa del 2050, la lotta al cambiamento climatico, l'equità sociale, la ripresa economica, l'immigrazione e, ovviamente, la gestione delle future emergenze sanitari - prosegue Beghin -. Io credo che non ci debba essere alcun tabù nelle riforme da fare e tutto deve essere messo sul tavolo: a partire dal dotare il Parlamento europeo dell'iniziativa legislativa, fino ad arrivare all'approvazione di una 'green rule' per l'esclusione degli investimenti verdi dal pareggio del bilancio, ma anche aprire una seria discussione sull'abrogazione di vincoli e trattati esistenti, come il Patto di stabilità, che hanno limitato la crescita dell'Europa nell'ultima decade".

Secondo Beghin "il successo della Conferenza sul Futuro dell'Europa dipenderà da quanto sapremo coinvolgere i cittadini e la società civile europea e da quanto saremo aperti alle nuove idee per migliorare la nostra bellissima casa comune". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: